Porsche fuori controllo finisce al secondo piano di un palazzo: morti due ventenni

di Federica Macagnone
Insieme in ogni momento della loro vita. Uniti anche nella morte. Tragico incidente a Tomas River, nel New Jersey, dove due ventenni hanno perso la vita a bordo di una Porsche Boxster rossa che si è schiantata contro il secondo piano di un edificio commerciale.
 
Braden DeMartin, 22 anni, stava guidando la sua auto da 50.000 dollari quando ha perso il controllo della vettura, che ha preso in pieno uno spartitraffico: la velocità elevata ha fatto prendere quota all’auto che si è alzata dal suolo colpendo l’edificio a 4,5 metri dal suolo. Accanto a lui c'era il suo amico Daniel Foley, 23 anni: per entrambi  non c’è stato nulla da fare, quando i servizi di emergenza sono arrivati sul posto i due amici erano già morti.
 
 

Il veicolo viaggiava ad alta velocità e si dirigeva verso nord lungo la Hooper Avenue: erano le 6.30 di domenica mattina quando si è schiantato contro un edificio che è stato dichiarato pericolante. Su Facebook domenica, un amico ha condiviso un'immagine dei due amici: «Riposate in pace Braden DeMartin e Dan Foley. Non dimenticherò mai i giorni trascorsi insieme sul campo da golf. Avete sempre reso tutto più divertente». Un altro amico ha aggiunto: «Non posso crederci, altri due miei amici d'infanzia se ne sono andati. Erano come fratelli. Non sono stato il vostro migliore amico, ma ricordo i bei momenti che abbiamo trascorso da bambini. Che Dio benedica le vostre famiglie».
 
L’ex ragazza di Foley ha pubblicato un messaggio commovente su Facebook: «Ti ho amato con ogni atomo e molecola che compone il mio corpo. Ti amerò sempre. La nostra relazione è stata una grande storia d'amore. Grazie per essere stato nella mia vita e grazie per avermi mostrato quanto posso amare qualcuno. Anche se le nostre strade si sono divise un po' di tempo fa, ti sarò sempre grata per le risate e per ciò che mi hai dato, per ogni tocco che abbiamo condiviso. Ti amerò per sempre. Vorrei fosse solo un brutto sogno. Sono senza parole e vorrei avere più cose da dire, ma non riesco a mettere insieme quelle giuste. Prego per la tua famiglia. Vorrei poterti vedere un'ultima volta. Vorrei che questo non fosse reale. Riposa dolcemente e pacificamente dolce ragazzo».
Lunedì 11 Novembre 2019, 19:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA