Poliziotto uccide la moglie e altre 5 persone con un kalashnikov

La sparatoria ha provocato proteste dei residenti del quartiere che hanno bloccato la strada con pneumatici in fiamme

Poliziotto uccide la moglie e altre 5 persone con un kalashnikov

Prima ha ucciso la moglie con un colpo alla nuca, stile esecuzione, poi ha diretto il fucile d'assalto contro le persone vicine e ha aperto il fuoco. Un poliziotto keniota oggi ha ucciso sei persone, compresa la moglie, ferendone altre due prima di rivolgere la pistola contro di sé. La sparatoria, avvenuta in un quartiere povero della capitale Nairobi, ha provocato delle proteste da parte dei residenti che hanno bloccato la strada con pneumatici in fiamme. «Abbiamo perso sei persone, tutte uccise da un agente di polizia prima di suicidarsi», ha affermato Francis Wahome, a capo della polizia dell'area.

Leggi anche > Decapita la sorella incinta e poi si fa un selfie con la madre

L'agente, brandendo il fucile d'assalto Ak-47, ha colpito prima sua moglie alla nuca, aprendo poi indiscriminatamente il fuoco sulle persone vicine. I due feriti nella sparatoria sono stati portati in ospedale. Wahome ha specificato che i motivi del gesto sono ancora sconosciuti, aggiungendo: «Ci è stato riferito che la coppia aveva dei problemi e in precedenza aveva avuto dei litigi». In Kenya le uccisioni delle mogli sono frequenti, così come quelle extragiudiziali da parte dei poliziotti. Il mese scorso, un altro agente ha aperto il fuoco su un suo collega, colpendo fatalmente una persona alla testa prima di fuggire. 


Ultimo aggiornamento: Martedì 7 Dicembre 2021, 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA