Poliziotto spara e uccide una donna, lei urla «Sono incinta»: il video choc è virale

Poliziotto spara e uccide una donna, lei urla «Sono incinta»: il video choc è virale

Su di lei pesavano diversi mandati di cattura e quando il poliziotto l'ha riconosciuta ha sparato senza esitazioni. La vittima si chiamava Pamela Turner ed era ricercata in Texas. Prima di accasciarsi, la 44enne di colore ha urlato «Sono Incinta» e il tutto è stato ripreso in un video con il cellulare, diventato in poco tempo virale.

Fredy Pacini, la Procura chiede l'archiviazione: «Sparò perché si sentiva in pericolo»

La scena ha indignato l'opinione pubblica per la violenza delle immagini e per quelle urla lanciate poco prima di morire. La polizia ha subito riportato la sua versione: l’agente stava pattugliando il complesso di appartamenti Brixton a Baytown, una cittadina a est di Houston, quando avrebbe individuato la donna. Ne è nata una colluttazione che è terminata con colpi di arma da fuoco.



Le autorità hanno sottolineato che si trattava di una persona ricercata e che non era incinta. Il medico legale che l'ha esaminata avrebbe escluso la gravidanza. La donna, secondo quanto dichiarato dalla sorella, lascia due figli ventenni e tre nipoti ed era affetta da schizofrenia.
L'agente, invece, è stato momentaneamente congedato, in attesa di chiarire le dinamiche. A tale scopo si cerca l'autore del video come possibile testimone. «Una tragedia per tutti», ha commentato la polizia.
 
Mercoledì 15 Maggio 2019, 18:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA