Costretto a rivendere la PlayStation5 quando la moglie scopre che non è un purificatore d'aria
di Nico Riva

Costretto a rivendere la PlayStation5 quando la moglie scopre che non è un purificatore d'aria

Aveva detto alla moglie di aver comprato un purificatore dell'aria per il loro salotto, ma lei non se l'è bevuta. Infatti, quando è arrivato il pacco a casa, la donna ha scoperto che il suo compagno la stava imbrogliando: al posto di quanto promesso, aveva comprato infatti una PlayStation 5, la nuovissima console della Sony. E la vendetta, drastica, della moglie non si è fatta attendere.

 

Leggi anche > Il leggendario inventore della PlayStation cambia vita: ​Ken Kutaragi ora costruisce robot...gratis

 

La vicenda arriva da Taiwan, dove accaparrarsi una delle poche console lanciate in commercio per il momento è un'impresa complicata come in diverse altre parti nel mondo. La donna però è stata irremovibile e lo ha costretto a liberarsene. D'altronde, l'uomo avrebbe dovuto immaginare che non sarebbe finita bene  per lui e che inevitabilmente la moglie avrebbe scoperto l'imbroglio

 

 

La notizia è venuta fuori, facendo il giro del web, grazie a Jin Wu, il fortunato che ha ricevuto la PlayStation5 della discordia. La storia dietro questa console, secondo, Wu, era troppo particolare per non diventare pubblica. Anche perché, alla fine, è stata la donna a guidare la vendita della PS5, ad un prezzo ben inferiore a quello di mercato. Per Jin Wu, è stato un vero affare. Per l'altro appassionati di videogiochi, invece, quasi un lutto. «Quando sono andato a ritirarla, ho perso le parole quando ho visto lo sguardo nei suoi occhi. Potevo percepire il suo dolore», ha raccontato Wu. Forse, se fosse stato onesto fin dall'inizio, ora potrebbe godersi l'ambita console. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 4 Dicembre 2020, 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA