Picchia a morte la figlia di 3 anni della sua compagna "Non riuscivo a cambiarle il pannolino"

Picchia a morte la figlia di 3 anni della sua compagna "Non riuscivo a cambiarle il pannolino"

  • 443
    share
Uccisa dal fidanzato della mamma perché non riusciva a cambiarle il pannolino. Morgan Faith Koepp, 3 anni, è stata picchiata a morte da da Sidney Michael Landers, il fidanzato della madre, nella sua casa a Phoenix, in Arizona.



La piccola è stata soccorsa e portata in condizioni disperate al Children's Hospital di Phoenix, dove ha lottato per due giorni tra la vita e la morte fino a quando non ha perso la sua battaglia. Come riporta la stampa locale, all'arrivo della polizia l'uomo ha cercato di fuggire, ma è stato fermato e arrestato. Dopo un interrogatorio ha ammesso di aver picchiato la piccola perché frustrato: aveva più volte cercato di cambiarle il pannolino senza riuscirci e questo aveva scatenato in lui la feroce ira.

A soccorrere la piccola è stata la madre che l'ha trovata in fin di vita tornando a casa dal lavoro:«Quando ho chiesto a Michael cosa fosse accaduto mi ha detto di non sapere nulla e di non essere in grado di fornire nessuna spiegazione ragionevole». Solo in ospedale i medici hanno confermato che la bimba si trovava in quelle condizioni a causa delle numerose percosse subite.
Venerdì 15 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME