Parigi, pauroso incendio a Notre-Dame: devastata la cattedrale. I vigili del fuoco: «Struttura e due campanili salvi». Macron: «La ricostruiremo»

Notre-Dame, cattedrale di Parigi, capolavoro gotico e patrimonio dell'umanità, non c'è più. È finita in un'enorme nuvola nera. La sua guglia, uno dei simboli della capitale francese, è crollata dopo essere stata divorata in poco più di un'ora dalle fiamme.
Piangono i parigini, piangono i turisti, si ferma la Francia e la politica, come ha voluto il presidente Emmanuel Macron, che proprio stasera avrebbe dovuto annunciare in diretta tv importanti riforme. Nessuno dimenticherà questo 15 aprile, primo giorno delle celebrazioni della settimana Santa. Un vigile del fuoco è rimasto ferito nelle operazioni per domare l'incendio.

Macron: evitato il peggio, la ricostruiremo. «Ve lo dico stasera, questa cattedrale la ricostruiremo, tutti insieme»: lo ha detto il presidente Emmanuel Macron, con la voce rotta dall'emozione, davanti a Notre-Dame in fiamme. «È quello che i francesi aspettano, quello che la nostra storia merita», ha aggiunto. «Il peggio è stato evitato, ma la battaglia non è vinta completamente»: lo ha detto il presidente Emmanuel Macron, tornato davanti alla Cattedrale di Notre-Dame in fiamme. «Grazie al coraggio dei pompieri - ha detto il presidente - la facciata e le strutture non sono crollate».

Secondo i pompieri di Parigi, nonostante l'incendio, «la struttura di Notre-Dame è salva e preservata nella sua totalità». I vigili del fuoco hanno reso noto che le fiamme sono state fermate sul versante nord e l'operazione ha consentito di salvare i due campanili.


IL DRAMMA Notre-Dame a fu
oco: lo spaventoso incendio che ha colpito la cattedrale di Parigi ha causato anche il crollo della guglia che per oltre un'ora era rimasta completamente avvolta dalle fiamme. Secondo le prime indicazioni, l'incendio si sarebbe sviluppato da un'impalcatura presente sul posto per i lavori di restauro. Turisti sono infuga dalla cattedrale. A quanto pare è collassata la guglia principale della chiesa: il fumo è visibile da tutta Parigi, centinaia di persone attonite sono radunate nelle zone attorno alla cattedrale.

 
 
 

Le fiamme divampate a Notre-Dame di Parigi hanno raggiunto, a quanto si apprende, la volta della cattedrale, il monumento storico più visitato d'Europa. L'evacuazione è in corso, un ampio perimetro di sicurezza è stato disposto dalle forze di sicurezza. I pompieri, che stanno intervenendo sulla cattedrale di Notre-Dame in fiamme, confermano l'incendio è «probabilmente» legato ai lavori di ristrutturazione in corso.

Sono 400 i pompieri impegnati nelle operazioni per domare l'incendio che sta devastando la cattedrale di Notre Dame a Parigi. Lo rende noto il ministero dell'Interno. Al momento nessuno, tra i vigili del fuoco, risulta ferito.



IL SOTTOSEGRETARIO
«Non è certo che Notre-Dame si salvi». Lo ha detto il sottosegretario all'Interno, Laurent Nunez, parlando con i giornalisti nei pressi della cattedrale in fiamme. Poco prima di lui, i soccorritori avevano dichiarato di non essere «sicuri di poter circoscrivere la propagazione» delle fiamme.


IL SINDACO
«Un terribile incendio è in corso alla cattedrale di Notre-Dame de Paris. I pompieri di Parigi stanno tentando di domare le fiamme. Siamo mobilitati sul posto in stretto contatto con la diocesi di Parigi. Invito tutte e tutti a rispettare il perimetro di sicurezza». Lo scrive su Twitter la sindaca di Parigi, Anne Hidalgo.
La prefettura di Parigi adotta misure speciali per l'incendio in corso a Notre Dame. In particolare, le autorità dispongono di «evitare l'area e facilitare il passaggio dei veicoli di soccorso e l'intervento delle forze dell'ordine».
La cattedrale, che è stata costruita tra il 1163 e il 1345, attira quasi 13 milioni di visitatori ogni anno. In questo periodo, con l'avvicinarsi della Pasqua, il monumento è meta di un notevole flusso turistico.

MACRON ARRIVA A NOTRE-DAME
Il presidente francese, Emmanuel Macron, è giunto nella zona della cattedrale di Notre-Dame, in parte distrutta dall'incendio. Poco prima di arrivare, Macron su Twitter aveva scritto:
«La cattedrale di Notre-Dame è avvolta dalle fiamme. Emozione per un'intera nazione, il mio pensiero va a tutti i cattolici e a tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, sono triste questa sera nel vedere una parte di noi bruciare».
 


IL TWEET DI TRUMP
Anche Donald J. Trump è rimasto impressionato dal terribile rogo che ha colpito la cattedrale di Notre-Dame. Il presidente degli Stati Uniti, su Twitter, ha scritto:
«Vedere il pesante incendio colpire Notre-Dame è orribile. Forse potrebbero servire dei canadair, occorre agire in fretta!».

 



+++NEWS IN AGGIORNAMENTO+++
Lunedì 15 Aprile 2019, 19:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA