Papà difende il figlio di 11 anni dai bulli, il gruppo lo picchia e ora è in fin di vita
di Alessia Strinati

Papà difende il figlio di 11 anni dai bulli, il gruppo lo picchia e ora è in fin di vita

Difende il figlio aggredito dai bulli e ora rischia la vita. Alan Willson, un uomo britannico di 46 anni, è ricoverato in coma al royal Sussex County Hospital di Brighton, a sud di Londra, dopo aver aiutato il figlio di 11 che era stato aggredito dai bulli.

 

Leggi anche > Viola il coprifuoco e la polizia lo obbliga a fare 300 squat per punizione, 28enne muore il giorno dopo

 

Il ragazzo aveva chiamato il papà chiendendo aiuto dopo che un gruppo di ragazzi, tutti minori, lo stavano tormentando. Il genitore è intervenuto sul posto ma a quel punto il branco ha scatenato la sua violenza e ha picchiato brutalmente il 46enne lasciandolo in una pozza di sangue in strada prima di darsi alla fuga. I cinque ragazzi non si sono fatti intimorire dalla presenza di un adulto e hanno continuato a picchiarlo anche quando era a terra privo di forze davanti agli occhi dell'11enne costretto a guardare.

 

L'uomo è stato trasportato in ospedale con un elicottero ed è stato sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico d’urgenza al cervello. «Sta combattendo per la sua vita con emorragie multiple al cervello», ha dichiarato ai giornali locali la moglie Annie ma il timore è che possa aver riportato danni permanenti.  Il papà ha anche riportato traumi polmonari, fratture multiple comprese alcune lesioni alla colonna vertebrale.

 

I responsabili sono stati individuati grazie alla testimonianza del giovane figlio che ha permesso alla polizia di far arrestare i 5 minori che sono ora accusati di lesioni aggravate e tentato omicidio. Tutti sono però stati rilasciati, proprio per la loro giovane età, ma sono stati imposti dei divieti, come quello di incontrarsi. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Aprile 2021, 23:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA