Australia, il panino di Subway le costa 1.844 dollari: non lo aveva dichiarato alla dogana

La sua storia, condivisa su un video di TikTok con milioni di visualizzazioni è diventata virale

Australia, il panino di Subway le costa 1.844 dollari: non lo aveva dichiarato alla dogana

Il panino di Subway le è costato caro: ben 1844 dollari. È la disavventura capitata a Jessika Lee, content creator 19enne che è stata multata alla dogana aeroportuale in Australia per non aver dichiarato di avere con sé del cibo, violando l'Australia's Biosecurity Act. La violazione della normativa le è costata una multa di 3mila dollari australiani, quasi 1844 dollari. La sua storia, condivisa su un video di TikTok con milioni di visualizzazioni è diventata virale, tanto da spingere la stessa Subway (nota catena di franchaising di fast food) a farle un "grande regalo".

 
 
 

 

Il panino "illegale" 

Jessika, content creator di 19 anni, stava tornando dalla vacanza in Grecia e dopo un lunghissimo volo e un jet lag di 24 ore ha fatto scalo a Singapore. Affamata, ha fatto una lunga fila per prendere il panino da Subway con pollo e insalata. "Non ho fatto in tempo a finirlo, così ho chiesto al personale della compagnia aerea se potevo portarlo a bordo e mi hanno detto di sì". Sull'aereo ne ha mangiato un po' ma non lo ha terminato così lo ha riposto in una borsa e se ne é dimenticata. Se ne é ricordata solamente ai controlli: quando gli agenti hanno segnalato che aveva con sé del cibo e non lo aveva dichiarato e questo comportava una violazione dell'Australian Biosecurity Act. La legge australiana vieta l'importazione di cibo dall'estero per prevenire l'ingresso di parassiti e malattie nel paese che potrebbero costituire una minaccia per i suoi ecosistemi naturali. 

L'Australia applica con precisione le leggi sulla sicurezza biologica e sottopone tutti i bagagli in entrata a rigidi controlli con macchine a raggi X, cani, ispezioni fisiche e interrogatori. Ai passeggeri in arrivo viene anche fornito un modulo per «dichiarare eventuali merci a rischio, inclusi cibo, prodotti animali e materiali vegetali». La violazione di queste norme può comportare sanzioni penali, la cancellazione del visto o, come nel caso d Jessika Lee, una multa di 2.664 Dollari australiani.  

La storia è diventata virale su TikTok 

Dopo aver ricevuto la multa Jessika si è sfogata in un video: "quando ho sentito l'importo, ho iniziato a piangere, ho raccontato la mia storia su TikTok affinchè non accadesse a nessun altro". Il video ha raggiunto 1,3 milioni di visualizzazioni e la sua storia è finita nei giornali di tutto il mondo. Alla fine in una storia Instagram è stato taggato Subway. La multinazionale ha risposto dopo qualche giorno. Pur non potendo ripagare la multa, il marchio ha offerto alla ragazza un buono di 1844 dollari di panini nella catena e un pacco di prelibatezze da gustare che la ragazza ha scartato in un video davanti agli occhi dei suoi fan. Insomma la disavventura alla fine le ha portato fortuna: ora Jessika ha lasciato il lavoro da baby sitter e ha detto che si dedicherà unicamente a TikTok come influencer e creatrice di conenuti multimediali.  


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Luglio 2022, 18:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA