Va in ospedale per un mal di denti, ragazza viene stuprata e uccisa dal personale sanitario
di Alessia Strinati

Va in ospedale per un mal di denti, ragazza viene stuprata e uccisa dal personale sanitario

Va in ospedale per un forte mal di denti ma viene stuprata e uccisa. Una ragazza soffriva da giorni di un forte mal di denti che l'aveva costretta a recarsi in ospedale, da quell'edificio però non è mai uscita viva. A lanciare l'allarme è stata la madre della vittima, non vedendola tornare a casa, così ha scoperto che era morta.

Neonato gettato in un cassonetto a Rosolina Mare: corsa per salvarlo

La giovane però non è stata vittima di un caso di malasanità, ma una volta in ospedale il personale ha abusato sessualmente di lei e poi l'ha uccisa. Inizialmente i medici hanno spiegato che ad ucciderla sarebbe stata una reazione allergica a un antibiotico, ma l'autopsia ha svelato cosa era realmente accaduto. I fatti si sono svolti Sindh Government Hospital di Korangi, nel distretto di Karachi, in Pakistan dove la mamma della vittima si era recata per capire cosa fosse accaduto.

La donna ha trovato la figlia morta su una barella sul retro dell'ospedale così ha deciso di chiamare la polizia. I medici le avevano detto che la giovane era stata trasferita, poi ha trovato il cadavere: una situazione troppo sospetta che infatti nascondeva ben altra verità. Le aurotità hanno avviato le indagini e disposto l'autopsia dalla quale è subito apparso che la ragazza era stata vittima di uno stupro e poi uccisa. Nei guai sono finiti paramedici, infermieri e un dottore che ora verranno sottoposti a un processo.
Mercoledì 24 Aprile 2019, 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA