Notre-Dame, evacuazione ok dopo l'incendio ma è polemica per l'intervento in ritardo
di Enrico Chillè

Notre-Dame, evacuazione ok dopo l'incendio ma è polemica per l'intervento in ritardo

Di fronte alle drammatiche immagini dell'incendio di Notre-Dame, a Parigi, c'è una sola buona notizia: nel rogo divampato all'interno della cattedrale nessun visitatore è rimasto ferito. Il piano di evacuazione dei visitatori è andato a buon fine, ma non mancano le polemiche sui soccorsi in ritardo e sul vigile del fuoco rimasto ferito nel tentativo di domare le fiamme.

Notre-Dame, ecco perché non sono stati usati i canadair per spegnere l'incendio​



A Notre-Dame si è sfiorata la strage. La cattedrale, infatti, è il secondo edificio più visitato di Parigi, dopo la Tour Eiffel, ed il secondo edificio sacro più visitato di tutta Europa, secondo solo alla Basilica di San Pietro. Ogni anno, si stima che a Notre-Dame giungano almeno 12 milioni di visitatori e in questi giorni, per via della Settimana Santa, si concentra la maggior parte di loro. L'evacuazione è immediatamente scattata non appena è stato lanciato l'allarme per l'incendio e i turisti sono usciti incolumi, anche se non sono mancate le scene di panico.

Se per i visitatori non ci sono state conseguenze, in Francia non mancano le polemiche sull'intervento dei vigili del fuoco, giudicato da molti troppo tardivo. Non si sa ancora se la cattedrale di Notre-Dame potrà essere salvata dallo spaventoso rogo, ma alcuni residenti della zona accusano: «Abbiamo sentito le prime sirene dei vigili del fuoco solo 30 minuti dopo che la colonna di fumo si è alzata sulla cattedrale».
Lunedì 15 Aprile 2019, 23:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA