Notre-Dame, la bimba gioca col papà prima dell'incendio: la foto condivisa migliaia di volte, ecco perché

Una bimba che gioca con un un uomo, molto probabilmente il padre, davanti alla cattedrale di Notre-Dame. Tra le foto simbolo della drammatica giornata di lunedì scorso a Parigi c'è anche questo scatto, realizzato da una turista al momento di lasciare Notre-Dame, appena un'ora prima del drammatico incendio che ha parzialmente distrutto una delle cattedrali più famose al mondo. L'immagine, condivisa sui social, è diventata virale per un motivo preciso.

Notre-Dame, un italiano tra i pompieri che hanno spento l'incendio: «Ci chiamate angeli, è solo il mio lavoro»
Notre-Dame non era assicurata: spese di ricostruzione a carico dello Stato



A realizzare e pubblicare lo scatto è stata una turista, Brooke Windsor, che aveva apprezzato la scena gioiosa e deciso di immortalare quell'uomo felice con la sua bambina. Un momento di felicità e serenità, appena prima del dramma: la turista non poteva sapere che, alla luce dell'incendio successivo, quello scatto avrebbe acquisito nuovi e diversi significati.
 



Per questo motivo, la ragazza che ha scattato la foto sta provando, grazie ai social, a risalire all'identità dell'uomo con la bambina: «Stavo per chiedere a quel papà se la voleva, poi ci ho rinunciato e ora vorrei averlo fatto. Aiutatemi a ritrovarlo». La foto, condivisa su Twitter, ha superato i 400mila 'like' e i 200mila 'retweet' in poco più di 24 ore. La stessa turista ha poi aggiunto: «La foto è stata scattata alle 17.57. Ovviamente non sono certa che si tratti di un papà con la figlia, l'ho supposto e ho pensato di chiedere direttamente a quell'uomo ma non ho voluto interrompere quel momento. Potrebbe trattarsi anche di uno zio, di un fratello, di un amico: finché non lo troviamo, chi può dirlo?».
 



La foto è diventata virale, ma finora, a poco più di 24 ore di distanza dalla pubblicazione del tweet, l'uomo e la bimba immortalati in un attimo di felicità prima di un dramma non sono ancora stati individuati. Brooke Windsor, infatti, in un tweet ha spiegato: «Non sono ancora riuscita a risalire all'identità di quell'uomo con la bambina ma resto fiduciosa, Twitter ha una forza clamorosa per queste cose. Sentitevi liberi di condividere l'immagine, aiutateci a trovarli».
 

Mercoledì 17 Aprile 2019, 11:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA