Nonna guarisce dal coronavirus a 103 anni e chiede una birra ghiacciata per festeggiare
di Alessia Strinati

Nonna guarisce dal coronavirus a 103 anni e chiede una birra ghiacciata per festeggiare

Sconfigge il coronavirus a 103 anni e la prima cosa che chiede dopo la guarigione è una birra ghiacciata. Jennie Stejna, nonostante la sua veneranda età, considerata fattore di rischio importante, è riuscita a guarire dal covid, così ha voluto festeggiare la sua rinascita con un brindisi e la prima cosa che ha chiesto alla sua famiglia è stata una birra fresca.

Leggi anche > Infermiera aggredita al supermercato da una passante: «Diffondi i germi»

La nonnina, nata in Polonia e residente da anni in  Massachusetts, negli Usa, ha contratto il covid nella casa di cura in cui si trovava. É stata la prima paziente della struttura  ma è stata da subito consapevole della gravità della sua situazione, come riporta  la nipote Shelley Gunn, al punto che prima di andare in ospedale aveva salutato tutti i suoi familiari convinta che non li avrebbe più rivisti. 

Dopo 3 settimane però la nonna ha iniziato a stare meglio e alla fine il suo tampone si è negativizzato ed è riuscita a guarire. Un vero miracolo per i medici, che hanno poi permesso ai familiari di farle visita. La prima richiesta di Jennie a quel punto però è stata una bella birra che nessuno le ha voluto di certo negare, come riporta anche la stampa locale. 
 

Ultimo aggiornamento: Venerdì 29 Maggio 2020, 21:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA