Goccia di latte finisce nei polmoni durante la poppata, neonato sopravvive a tre infarti a soli 17 giorni di vita
di Alessia Strinati

Goccia di latte finisce nei polmoni durante la poppata, neonato sopravvive a tre infarti a soli 17 giorni di vita

Una goccia di latte gli va nei polmoni e il bimbo ha 3 arresti cardiaci. Il piccolo Bertie Spencer, di Grantham, nel Lincolnshire è stato definito "il bambino del miracolo" dopo essere sopravvissuto a tre infarti a soli 17 giorni di vita. Il piccolo stava bevendo il latte dalla mamma quando si è sentito male.

Leggi anche > Uccide di botte la figlia di 2 anni della compagna perché non sa usare il vasino, choc in Russia



La mamma Tonicha, 25 anni, gli stava dando il biberon quando al bimbo è andato di traverso il latte e ha avuto un piccolo rigurgito. Una cosa normale, a cui inizialmente la donna non ha dato peso, ma dopo qualche minuto Bertie ha iniziato a cambiare colore, è diventato blu, così i genitori lo hanno subito trasportato d'urgenza in ospedale al Queen's Medical Center di Nottingham. Il bambino ha avuto tre arresti cardiaci, il primo appena arrivato in ospedale e gli altri due a poche ore di distanza l'uno dall'altro.

Il latte che era andato nei polmoni gli aveva impedito di respirare e aveva causato un'assenza di ossigeno al cervello che ha fatto smettere al cuore di pompare correttamente. Le sue condizioni erano molto critiche al punto che i medici hanno preparato al peggio i genitori. Poi miracolosamente però il suo cuore è tornato a battere normalmente e il bambino lentamente si è ripreso. Dopo cinque giorni in terapia intensiva in seguito agli attacchi cardiaci, il piccolo Bertie è stato sottoposto ad una risonanza magnetica che ha evidenziato alcuni danni alla parte del cervello. Il bambino potrebbe avere problemi a camminare e a parlare in futuro, ma solo con il tempo si potrà capire l'entità del danno.

La mamma e il papà sono felicissimi che abbia superato la crisi: «Non hanno saputo dirci quanto sarà grave la sua paralisi cerebrale, ma al momento sta bene, il che è un buon segno», ha spiegato la mamma al Daily Mail, «Non pensavamo che sarebbe sopravvissuto. I medici continuano a dirmi che è un miracolo e non possono credere che sia andato tutto così bene».
Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre 2020, 14:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA