Muore in un incidente a 21 anni, i genitori prelevano il suo sperma per avere dei nipoti
di Emiliana Costa

Muore in un incidente a 21 anni, i genitori prelevano il suo sperma per avere dei nipoti

Un cadetto di 21 anni è morto in seguito a un incidente sugli sci. Il giovane defunto potrà comunque avere dei figli, perché i genitori hanno ottenuto l'autorizzazione del giudice a prelevare lo sperma per far nascere dei nipoti.

Roma, fiamme in un appartamento all'Appio: uomo intrappolato sul cornicione

La vicenda si è svolta a New York. Come riporta il Washington PostPeter Zhu (questo il nome del giovane deceduto) era un cadetto all’accademia statunitense di West Point. Il ragazzo è morto lo scorso febbraio. Dopo la sua scomparsa, i genitori hanno ottenuto da un giudice di New York il permesso di estrarre e congelare il suo sperma.

(foto Facebook)



Il giudice John Colangelo ha acconsentito a tentare il concepimento usando lo sperma di Peter e una madre surrogata. Nella sentenza il magistrato ha affermato: «La corte non ha imposto alcuna restrizione nell’utilizzo del liquido seminale congelato». La famiglia Zhu però non ha ancora deciso se lo farà.

Il prelievo e il congelamento dello sperma è avvenuto al momento del prelievo degli organi per la donazione. Solo nei giorni scorsi, la decisione del magistrato. «Peter Zhu potrà avere dei figli».
Mercoledì 22 Maggio 2019, 21:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA