«Morti la regina Elisabetta, Edgar Morin e Pelè»: l'incredibile errore del sito di una radio sconvolge il web. E il filosofo risponde alla grande su twitter

«Morti la regina Elisabetta, Pelè e Edgar Morin »: l'incredibile errore del sito di una radio sconvolge il web

La regina Elisabetta, un attore amatissimo come Alain Delon, una leggenda del calcio come Pelè. Tutti morti nello stesso giorno, insieme ad altri personaggi di rilievo storico, come il filosofo Edgar Morin, l'ayatollah Ali Khamenei, l'ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter e attori come Jean-Paul Belmondo, Sophia Loren e Brigitte Bardot. Tranquilli, non è accaduto davvero: l'incredibile 'strage di vip' è infatti opera di un errore tecnico del sito di Rfi, una radio francese.

 

Leggi anche > Tragedia al cimitero, uomo cade in una buca al funerale della moglie e muore

 

Con tutta probabilità, il sito di Rfi aveva già preparato diversi 'coccodrilli' dedicati a personaggi di importanza mondiale ma decisamente avanti con gli anni, pronti per essere immediatamente pubblicati all'occorrenza. Lo dimostra il fatto che le varie notizie della morte di tutti questi vip avevano una caratteristica in comune: delle X al posto dei numeri relativi all'età e alla data della scomparsa. Per un errore, però, tutte le notizie sono state pubblicate allo stesso momento nella giornata di lunedì scorso, finendo addirittura per essere indicizzate su Google. Alla fine, Rfi ha dovuto pubblicare una notizia per scusarsi.

 

 

 

 

La diffusione delle notizie ha sconvolto tantissimi utenti, anche se i più attenti si sono subito accorti che si trattava di un clamoroso errore. Tra i vip di cui era stata annunciata la morte compaiono anche l'intellettuale Noam Chomsky, esponenti politici come Raul Castro, Lionel Jospin e Mahmoud Abbas, gli attori Robert Hossein, Sidney Poitier e Line Renaud. Quest'ultima, accortasi della notizia della sua stessa morte, ha ironizzato così: «Sì, sono ancora viva e in gran forma. Ho ancora tanti progetti da realizzare che, quando sarà il momento, questa notizia sarà decisamente obsoleta». Anche Edgar Morin, dato per morto dall'incredibile errore, ha commentato in modo sarcastico: «L'annuncio della mia morte sul sito di Rfi è prematuro».

 

 

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 20 Novembre 2020, 08:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA