Molestie sessuali, l'ex assistente di Weinstein: "Mi toccava, insultava e mi faceva pulire lo sperma"

Molestie sessuali, l'ex assistente di Weinstein: "Mi toccava, insultava e mi faceva pulire lo sperma"

Lavorava come assistente per Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood finito sotto accusa per molestie negli ultimi mesi, ma Sandeep Rehal, era costretta a fare molto di più nel periodo che va dal 2013 al 2015. "Non c'erano limiti tra la vita lavorativa di Weinstein e quella privata", sostiene citata dal New York Post. Tra le mansioni c'erano soddisfare i suoi appetiti sessuali e pulire gli ambienti in cui aveva avuto rapporti. 



La Rehal afferma che il produttore la costringeva a pulire lo sperma che restava sul divano dopo gli incontri. Weinstein, inoltre, le toccava il tanga quando indossava una gonna al lavoro, e le strofinava la mano tra le cosce quando indossava i pantaloni, toccandole pure il sedere. Infine gli abusi verbali: Weinstein la chiamava "troia" e "sgualdrina".
Martedì 30 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-01-30 23:00:46
State facendo rivoltare lo stomaco con tutti questi dettagli,,,,quest’altra dopo tanto tempo si lagna ora???
2018-01-30 19:42:21
mi sembra che sia rimasta la tutto questo tempo...evidentemente gli piaceva...ora che ha capito di fare i soldi si fa di vittima come tutte le donne del pianeta..
DALLA HOME