Molestie, Weinstein Company si prepara a dichiarare bancarotta

La Weinstein Co sarebbe ormai a un passo dalla bancarotta dopo lo scandalo sessuale che ha coinvolto il produttore. Lo riporta il Los Angeles Times, spiegando che la decisione è arrivata dopo che il consiglio non è riuscito ad accordarsi per la vendita dello Studio, travolto dalla vicenda molestie del suo fondatore, per circa 500 milioni di dollari a un gruppo di investitori. Come parte del patto, gli acquirenti avevano promesso di raccogliere almeno 40 milioni di dollari per un fondo per risarcire le vittime di Weinstein. 

LEGGI ANCHE ------> Weinstein, una sua ex dipendente si uccide. ​I familiari: «Sosteneva le donne che l'hanno denunciato»

Harvey Weinstein, co-fondatore della compagnia, è stato licenziato lo scorso ottobre dopo le decine di accuse di molestie sessuali e violenze da parte di donne - che il produttore nega - e da allora la Weinstein Co. è alla ricerca di un salvatore finanziario, a quanto pare introvabile. 
Lunedì 26 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 14:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME