Moglie uccide il marito sparandogli all'addome mentre sono in auto: «Mi aveva fatto innervosire»
di Alessia Strinati

Moglie uccide il marito sparandogli all'addome mentre sono in auto: «Mi aveva fatto innervosire»

«Mi ha fatto saltare i nervi». Così si è giustificata la 74enne Faye Richard dopo aver ucciso l'uomo con cui era sposata da 45 anni. Lei e  Kenneth, di 76 anni, erano nel loro SUV nel centro di Norman, in Oklahoma, quando la donna ha preso la pistola e lo ha colpito mortalmente.

Leggi anche > L'ex marito non le concede il divorzio, lei lo uccide insieme al nuovo compagno: «Era diventato un desiderio sessuale»



Alcuni passanti hanno assistito sbalorditi alla scena e hanno subito allertato la polizia raccontando di aver visto l'uomo cadere al fianco del marciapiede e di aver sentito la donna gridare che qualcuno gli aveva sparato. Il 76enne è stato colpito all'addome, per 4 giorni in ospedale ha combattuto tra la vita e la morte, come riporta anche Metro, ma alla fine non ce l'ha fatta. 

Inizialmente la moglie alla polizia ha dichiarato che qualcuno aveva sparato al marito, ma alla fine ha confessato le sue colpe spiegando di aver agito sull'impeto del nervosismo e che non era sua intenzione ucciderlo. Faye ora è stata arrestata e a breve dovrà subire un processo per l'accusa di omicidio. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 14 Gennaio 2020, 21:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA