Ecco i 'mini-piranha' che divorano la pelle: terrore tra i bagnanti. «Si muovono in gruppi»

L'invasione nelle spiagge della California, dove questa specie è autoctona. L'esperto: "Giocano un ruolo fondamentale nell'ecosistema"

Ecco i 'mini-piranha' che divorano la pelle: terrore tra i bagnanti. «Si muovono in gruppi»

Terrore in spiaggia, tra i bagnanti, per una vera e propria invasione dell'acqua da parte di alcuni minuscoli animali che divorano la pelle. Li hanno già chiamati 'mini squali' o 'mini piranha', ma si tratta di soprannomi impropri, dal momento che si tratta di piccolissimi crostacei, lunghi meno di un centimetro, ma capaci di muoversi in enormi gruppi e soprattutto di ferire chi nuota in mare.

Falsa vedova nera, neonato in ospedale: scatta l'allarme. «Il suo veleno tra i più potenti al mondo»

L'invasione e il terrore in spiaggia

Il nome scientifico di questi crostacei, che possono muoversi insieme a migliaia, è Excirolana chiltoni. Sono una specie molto nota, che generalmente si sposta lungo la costa occidentale degli Stati Uniti. Ed è proprio in California che l'invasione delle acque, da parte di questi animali, sta creando diversi problemi. Dotati di mascelle piccole ma molto potenti, questi minuscoli crostacei feriscono soprattutto i piedi dei bagnanti, con conseguenze che possono variare dal semplice sanguinamento alla sensazione di malessere nelle ore successive.

Venezia, donna morsa da un topo a due passi da piazza San Marco. «Ha urlato di dolore, passanti nel panico»

La testimonianza

Tara Sauvage, residente a San Diego, è stata tra i bagnanti che sono stati attaccati da questi animali. «È stato dolorisissimo, sono saltata immediatamente fuori dall'acqua e i miei piedi erano pieni di sangue» - la testimonianza della donna - «Una sensazione terribile, è stato come se dei minuscoli piranha mi avessero attaccato».

Batterie rinnovabili prodotte da granchi e aragoste: scoperta sostanza elettrolitica green

Il ruolo dell'Excirolana chiltoni

Ryan Hechinger, docente dell'Istituto oceanografico Scripps, ha descritto il comportamento di questi animali che stanno terrorizzando i bagnanti. «Non disdegnano la carne fresca e per questo possono attaccare anche l'uomo. Ma giocano un ruolo importante all'interno dell'ecosistema» - spiega lo scienziato - «In genere cercano animali morenti o morti, in particolare pesci, lungo le coste. Per l'ecosistema sono importanti perché masticano e divorano i pesci morti che altrimenti marcirebbero nell'ambiente».


Ultimo aggiornamento: Venerdì 9 Settembre 2022, 09:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA