Miami Beach verso l'addio alle famose palme: «L'emergenza climatica cambierà il paesaggio»

Miami Beach verso l'addio alle famose palme: «L'emergenza climatica cambierà il paesaggio»

di Silvia Natella

Miami Beach potrebbe dire addio alle sue famose e iconiche palme. La proposta è quella di ridurle per piantare alberi decisamente più folti e migliorare la qualità dell'aria. Il tutto per contrastare il cambiamento climatico e il surriscaldamento globale. I funzionari sono infatti preoccupati per le condizioni ambientali e mirano a preservare temperature più miti e a mantenere le persone al fresco. 

Leggi anche > Le Frecce Tricolori compiono oggi 60 anni: simbolo delle eccellenze italiane

La decisione, tuttavia, rivoluzionerebbe il paesaggio della località della Florida, negli Stati Uniti, le cui cartoline da anni contengono proprio le palme in prossimità delle spiagge. Secondo quanto riporta il Guardian citando il Miami Herald, i funzionari avrebbero intrapreso un piano trentennale per ridurre la percentuale di palme nella città a solo un quarto della sua copertura totale entro il 2050. Attualmente, le palme Arecaceae rappresentano oltre il 55% della vegetazione presente in città.

Il taglio è necessario, afferma il giornale, per ridurre il riscaldamento urbano e migliorare la qualità dell'aria, e circa mille palme saranno rimosse nelle prossime settimane. Elizabeth Wheaton, direttrice per l'ambiente e la sostenibilità di Miami Beach, afferma, tuttavia, che non c'è alcun piano per l'abbattimento di massa degli alberi e che le palme sono un simbolo per intere generazioni. Si potrebbe pensare, invece, di piantare nuovi alberi che diano maggiore ombra e che sovrastino in percentuale quelli attualmente presenti. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 1 Marzo 2021, 11:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA