Vanno in chiesa per la messa pochi giorni dopo la riapertura: 40 contagiati, sei in ospedale

Vanno in chiesa per la messa pochi giorni dopo la riapertura: 40 nuovi contagiati, 6 ricoverati in ospedale

La chiesa ha riaperto dopo la lunga chiusura imposta dalle misure contro la pandemia da Covid19 e per i fedeli c'è stata subito l'occasione di partecipare alla messa. E quella prima messa dopo il lockdown ha causato 40 nuovi contagiati. Quaranta nuovi contagi, infatti, sono emersi in Germania tra i fedeli che a inizio maggio - pochi giorni dopo la riapertura dei luoghi di culto - avevano assistito alla celebrazione di una messa in una chiesa battista a Francoforte. Tra queste persone, sei sono state ricoverate.

Leggi anche > Coronavirus, noto manager milanese morto nell'anonimato e sepolto in una fossa comune: «Nessuno ha avvertito noi familiari»




Lo riporta la Frankfurter Rundchau, precisando che nel distretto Main-Kinzig-Kreis, alla periferia della città, le autorità locali avevano riferito già ieri di 16 casi di infezione tra le persone che avevano preso parte ad «un evento». Altri focolai localizzati sono emersi nel paese, che ha avviato la riapertura dopo il lockdown: questa mattina erano state le autorità della Bassa Sassonia a riferire di 7 nuovi contagi riscontrati in altrettanti clienti di un ristorante nella città di Leer. Una cinquantina in tutto le persone messe in quarantena a seguito di questo allarme.

 
 
 
 
Ultimo aggiornamento: Domenica 24 Maggio 2020, 08:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA