«La vicina si è lamentata perché mio figlio di 5 anni ha spaventato i suoi animali: ma stava solo giocando»

Il figlio di 5 anni avrebbe più volte colpito la staccionata con la palla, per sbaglio, disturbando gli animali nel giardino della vicina

«La vicina si è lamentata perché mio figlio di 5 anni ha spaventato i suoi animali: ma stava solo giocando»

di Redazione Web

La furia di una madre è ben conosciuta, specialmente quando si tratta di difendere il proprio piccolo, e questo caso non fa eccezione. Tutto è iniziato nel cortile di casa, dove mamma e figlio di 5 anni stavano giocando con la palla. Il bambino non è ancora abbastanza bravo da centrare sempre la porta e diverse volte la palla ha finito per colpire la staccionata, al di là della quale c'è il giardino della vicina.

Proprio la vicina di casa, con la sua lamentela, ha acceso la miccia che ha dato vita allo scontro. A quanto pare, infatti, le ripetute botte alla staccionata avrebbero spaventato gli animali della donna, che per questo motivo si è lamentata.

La questione, apparentemente semplice e facilmente risolvibile, si è presto trasformata in un infuocato botta e risposta tra le due e mamma Renee ha pubblicato un video sui social in cui racconta la vicenda. La reazione degli utenti, però, non è stata quella che si aspettava. 

@reneebarendregt Im SORRY. Are you actually okay? Im an animal lover dont get me wrong, but if my kid cant kick the ball outside we’ve got some issues 😂 #mumlife #viral #fyp #boymum ♬ original sound - renee.barendregt

Il botta e risposta tra mamma e vicina

«Sto tremando dalla furia - dice Renee nel video pubblicato sul suo account TikTok - dopo che la mia vicina di casa ha urlato dall'altra parte della staccionata.

Stavo giocando a palla con mio figlio di cinque anni, provando a fare goal nella porta, e lui qualche volta ha tirato e colpito quella staccionata, così lei ha detto a mio figlio di smetterla».

A quel punto, la mamma è intervenuta: «Ho detto "Scusami, non rivolgerti al mio bambino in quel modo", e lei fa "State spaventando i miei animali", e le ho risposto "e allora portali dentro casa, io sto giocando con mio figlio di 5 anni con una palla che ha colpito accidentalmente la tua staccionata, che tra parentesi è anche la mia staccionata"». 

Il confronto non finisce lì, e la vicina dice alla madre di insegnare al piccolo un po' di rispetto: «Le ho detto "sì, certo, perché mio figlio di 5 anni sta intenzionalmente tentando di causare problemi quando prova a lanciare la palla nella rete e finisce per colpire la staccionata"».

A quel punto, l'altra donna minaccia di riprendere la scena e la mamma ribatte: «E a chi hai intenzione di mostrare il video? Alla polizia? Sono abbastanza sicura abbiano cose più importanti di cui occuparsi. Non smetterò di giocare a palla con mio figlio, e lui non smetterà certo di calciare la palla, e se dovesse per caso finire sulla staccionata, ti consiglio di fartene una ragione».

Quasi tutti gli utenti, però, sembrano essere dalla parte della vicina: «Porta tuo figlio al parco», «Tesoro, perché non sposti un po' la porta?», «Mi piacerebbe che fosse la vicina a raccontare la storia perché penso che quel rumore continuo farebbe impazzire chiunque», «Se il rumore la disturba, sposta la porta. Tutti fanno compromessi quando vivono nello stesso spazio. Non vale la pena rovinare i rapporti a lungo termine, e probabilmente dà davvero fastidio ai suoi animali».


Ultimo aggiornamento: Martedì 21 Maggio 2024, 18:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA