Mamma 'leonessa' accoltella i tre stupratori della figlia. Uno muore, gli altri due in carcere

Mamma accoltella i tre stupratori della figlia. Uno muore, gli altri due in carcere

L'hanno soprannominata "Mamma Leonessa". Quando ha visto sua figlia di 27 anni che veniva stuprata da tre uomini ha seguito il suo istinto materno e si è scagliata contro i tre, accoltelandoli e ferendone uno a morte. È successo in Sud Africa. La donna, di 57, ha detto di essere sollevata dopo che il giudice ha condannato a 30 anni di carcere gli altri due stupratori "sopravvissuti" al suo attacco.

Rissa tra mamme alla recita di Natale dei bimbi: «Volevano stare in prima fila per scattare foto»

LEGGI ANCHE Ragazzo di 15 anni si lancia dal 14esimo piano e muore: il paracadute fatto in casa non si è aperto. «La mamma lo incoraggiava»



La storia ha dell'incredibile. Mentre stava preparando la cena, la 57enne è stata avvertita da un amico della figlia che la giovane era stata presa con la forza da tre uomini, e portata dentro un edificio abbandonato. La madre ha chiamato immediatamente la polizia locale e, quando non ha ricevuto risposta, ha preso il coltello da cucina con cui stava tagliando le verdure e si è messa a correre per più di due chilometri.

Quando ha raggiunto l'edificio dove era stata portata la figlia si è trovata davanti ad uno spettacolo raccapricciante: i tre uomini erano nudi e stavano abusando della giovane. A quel punto la donnna si è lanciata contro di loro, colpendo mortalmente con il coltello da cucina il primo che si è trovata sotto tiro, e ferendo gravemente gli altri.

Questa storia, che ha scosso il Sud Africa, è avvenuta l'anno scorso. I due stupratori sopravvissuti stanno scontando la loro pena di 30 anni in carcere.

 
Lunedì 17 Dicembre 2018, 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA