Mamma uccide la figlia somministrandole eroina: «Volevo solo farla addormentare»
di Alessia Strinati

Mamma uccide la figlia somministrandole eroina: «Volevo solo farla addormentare»

Strofina l'eroina sulle gengive della figlia per farla addormentare e la uccide. Kimberly Nelligan, 33 anni, di Bangor, nel Maine, ha dato la droga a sua figlia  Jordy di appena un anno. La donna sarebbe stata esasperata dalla bambina che non ne voleva sapere si dormire così ha deciso di darle l'eroina per usarla come sedativo.

Leggi anche >Il figlio muore per overdose, mamma nasconde il cadavere in congelatore e fugge



La bimba però si è sentita male ed è morta per overdose proprio in casa. La madre, tossicodipendente, ha ammesso di averle dato il fentanil un potente antidolorifico, un oppiaceo sintetico, che viene spesso mischiato all'eroina e che è 50 volte più potente, per farla dormire. La donna ha mostrato più volte sui social le droghe presenti in casa sua e spesso ha commentato notizie legate a bambini morti a causa della somministrazione di droghe.

I fatti risalgono allo scorso anno ma in questi giorni la donna si trova al processo con l'accusa di omicidio. Contro di lei ha testimoniato anche il padre della bambina che ha confessato di aver visto la ex dare più volte la droga alla piccola allo scopo di farla addormentare più facilmente e più in fretta. 
Giovedì 19 Settembre 2019, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA