Mamma sbranata da un cane di 54 chili davanti alle sue figlie: «Ha provato ad allontanarlo ed è stata attaccata»

Mamma sbranata da un cane di 54 chili davanti alle sue figlie: «Ha provato ad allontanarlo ed è stata attaccata»

La donna ha provato a difendere le sue bambine dall'animale, un incrocio tra un bulldog e un pit bull americano, ma purtroppo è morta a causa delle gravissime lesioni riportate

Ha provato ad allontanare un cane dalle sue bambine ma è stata letteralmente sbranata dall'animale. Amber LaBelle, 42 anni, di Myrtle Point, nello Stato USA dell' Oregon, è morta in questo modo davanti alle sue figlie. Pare che la donna volesse tenere lontano dalle piccole il cane di un suo amico del peso di 54 chili, un incrocio tra un bulldog e un pit bull americano.

 

Leggi anche > Canarie, piramide di lava nell'oceano e gas tossici. «Chiudetevi in casa». Scatta l'allarme anche in Italia

 

Secondo le prime ricostruzioni la bestia avrebbe già attaccato altre volte, forse proprio per questo la donna non si è fidata vedendolo vicino alle figlie. Proprio mentre provava a difenderle però il cane ha attaccato sbaranando la donna. I primi a lanciare l'allarme sono stati i vicini di casa sentendo le atroci grida della mamma, poco dopo una delle bimbe è andata da loro chiedendo aiuto ed è stato a quel punto che hanno visto la terribile scena.

 

«C'era un altro vicino che tratteneva un cane, un cane piuttosto grande, e io sono passata davanti al cane e sono corsa subito da Amber. In quel momento non era cosciente», ha spiegato una vicina al giornale locale. La donna è stata portata in ospedale in condizioni gravissime, ma purtroppo i medici non hanno potuto salvarle la vita ed è morta poche ore dopo il ricovero.

 

L'amico della madre aveva portato il cane da loro lasciandolo solo in casa. L'animale era stato chiuso in una stanza ma in qualche modo le bimbe sono riuscite ad avvicinarlo, così nel tentativo di metterle in salvo la donna ha dato la sua stessa vita. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 1 Ottobre 2021, 16:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA