Alluvione in Spagna, almeno dieci morti e centinaia di sfollati: Rafa Nadal si offre di ospitarli

  • 50
    share
di Enrico Chillè
Una vera e propria catastrofe, quella causata dall'alluvione che in queste ultime ore ha colpito il sud della Spagna, in particolare le Isole Baleari e parte dell'Andalusia. Interi centri abitati sono stati travolti dalla furia delle acque straripate dai torrenti ed il bilancio delle vittime, ancora momentaneo, parla di almeno dieci morti. Una situazione disastrosa, che ha visto però nascere spontaneamente una gara di solidarietà per aiutare le popolazioni colpite: Rafael Nadal, dimostrando di essere un campione anche fuori dal campo, si è offerto di ospitare intere famiglie di sfollati.

L'auto scivola nel torrente, bambina di 8 anni salva se stessa e la mamma​



I danni maggiori, come riporta 20minutos.es, si contano soprattutto nella piccola località di Sant Llorenç des Cardassar, centro abitato che si trova nella parte orientale della provincia di Maiorca. Solo qui si contano almeno cinque vittime, danni ingentissimi e decine di sfollati. Le strade si sono trasformate in fiumi impetuosi, dalla portata di 250 l/m², con disagi su tutto l'arcipelago. Il governo della comunità autonoma ha dichiarato lo stato d'emergenza L'allerta meteo, intanto, sta per coinvolgere l'Andalusia, in particolar modo la provincia di Malaga.



Come riporta ancora 20minutos.es, il tennista Rafael Nadal, che nelle zone colpite dall'alluvione è nato e cresciuto, di fronte alle terribili notizie che giungono dalla sua terra ha deciso di offrire il proprio aiuto. Nella nativa Manacor, infatti, sorge l'accademia professionale di tennis che porta il nome del 32enne campione spagnolo, e che ha già aperto le porte ai primi sfollati, una cinquantina di persone che hanno passato la notte scorsa all'interno del centro. «Oggi, per Maiorca, è un giorno triste. Le nostre più sentite condoglianze alle famiglie delle vittime delle inondazioni di Sant Llorenç. Vogliamo offrire spazio, nelle stanze del Rafa Nadal Sports Centre e dell'accademia, per chiunque abbia bisogno di un alloggio», si legge in un tweet pubblicato ieri.
 


 


 


 


 


 

Mercoledì 10 Ottobre 2018 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2018 10:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME