Poliziotto ucciso in commissariato: il detenuto gli ha rubato la pistola durante i controlli anti-Covid
di Nico Riva

Londra, poliziotto ucciso in commissariato: il detenuto gli ha rubato la pistola durante i controlli anti-Covid

Un poliziotto con più di trent'anni d'esperienza è morto alle prime ore del mattino di venerdì 25 settembre, ucciso da un detenuto. L'agente stava misurando la temperatura dell'uomo che aveva preso in custodia, quando questi è riuscito a prendergli la pistola e a premere il grilletto. Per il poliziotto non c'è stato nulla da fare. La tragedia si è verificata a sud di Londra, nella stazione di polizia di Croydon. 

Leggi anche > Attentato a Parigi, quattro persone accoltellate col machete vicino l'ex redazione di Charlie Hebdo: fermati due sospetti

Secondo quanto rivelato dalla Bbc, il sospettato ha sparato prima al petto del sergente, poi ha rivolto l'arma contro se stesso e ha premuto nuovamente il grilletto. La sparatoria è durata una manciata di secondi, durante il controllo anti-Covid successivo all'arresto. Nessun altro agente è rimasto ferito nella sparatoria, consumatasi intorno alle 2.15 della notte fra giovedì 24 e venerdì 25 settembre. Il sergente è morto in poco tempo per le ferite riportate, mentre il suo assassino si trova in gravi condizioni in ospedale. Intanto, da questa mattina la stazione di Polizia di Croydon ha visto numerosi colleghi e residenti della zona portare un omaggio floreale alla memoria del defunto. 

Secondo quanto raccontato dal Commissario Cressida Dick e dai colleghi, la vittima era vicina alla pensione, oltre che «una persona unica, che lavorava sodo ed era d'ispirazione per tutti». Il ventitrenne arrestato era finito in custodia per possesso di munizioni, ma ora su di lui pende anche l'accusa di omicidio. Pare che fosse comunque già noto alla polizia londinese. 

Poco dopo il decesso, è arrivato il tweet di condoglianze del Primo Ministro britannico Boris Johnson. «Abbiamo un grosso debito verso coloro che rischiano la propria vita per mantenerci al sicuro», ha scritto BoJo.

L'incidente sembrerebbe inoltre essere un unicum. Non solo rispetto a tante altre Nazioni, il Regno Unito ha un tasso di poliziotti uccisi piuttosto basso, ma pare che mai prima d'oggi sia successo che un sospettato uccidesse un agente dopo essere già stato messo in custodia della Polizia. Secondo quanto dichiarato dalla Bbc, il sergente morto questa mattina è il 17° poliziotto ucciso con un'arma da fuoco dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi. Una statistica così ridotta è dovuta anche al fatto che gli agenti inglesi girano raramente armati.  
Ultimo aggiornamento: Venerdì 25 Settembre 2020, 17:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA