Londra, 12mila vittime per Covid. Il sindaco Sadiq Khan: «Mascherine obbligatorie all'aperto. Non vado più al parco col cane, paura del virus»

Londra, 12mila vittime per Covid. Il sindaco Sadiq Khan: «Mascherine obbligatorie. Non vado più al parco col cane, paura del virus»

Il numero di morti per Covid a Londra supera quota 12mila e il sindaco Sadiq Khan chiede di indossare le mascherine all’aperto. Il sindaco ha anche fatto sapere di non portare più a spasso il suo cane nel parco vicino casa perché troppo preoccupato dal virus.

 

Leggi anche > Coronavirus, scienziati britannici: «Variante inglese ancora più letale»

 

 

 

Il sindaco è intervenuto nel programma “LBC”: “Più di 12.000 londinesi – ha fatto sapere, come riporta  l’”Evening Standard” - hanno perso la vita a causa di questa terribile pandemia”. Secondo Sadiq Khan il governo doveva rendere obbligatorie le mascherine all’aperto, dato che ci sono molte possibilità di assembramento. Le mascherine in fondo sono obbligatorie dallo scorso giugno su metro e autobus e anche molte scuole insistono perché i genitori le indossino quando vanno a prendere i figli: “Non capisco perché il governo esiti così tanto a consigliare alle persone, se non sono disposti a imporle”.

Rispondendo a un ascoltatore, il sindaco ha parlato della pericolosità dei parchi per via dell’alto numero di persone vicine presenti e ha fatto anche sapere di non portare più il suo cane nel giardino pubblico sotto casa sua perché troppo pericoloso, ma di preferire lunghe passeggiate sul marciapiede.

Boris Johnson si opponeva a regole extra, ma Sadiq Khan ha paragonato l'uso della maschera ai limiti di velocità sulle strade residenziali: “Alcuni infrangeranno le regole perché è difficile il controllo, ma la stragrande maggioranza le seguirà perché è giusto. Lo stesso vale per le mascherine, la stragrande maggioranza dei londinesi in particolare sono persone per bene e seguono le regole. Il motivo per cui si vedono molte persone in giro adesso, non è perché infrangono le regole, è perché le regole sono davvero poco rigide".


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Gennaio 2021, 21:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA