Londra, accoltella passanti in strada: aveva un gilet-bomba, ucciso dalla polizia. «Attacco terroristico». Almeno due feriti

Video
Terrore in strada a Streatham, quartiere a sud di Londra. Un uomo, secondo le prime frammentarie informazioni, ha accoltellato 3 persone in strada prima di essere ucciso dalla polizia che contro di lui ha esploso colpi di pistola. Non se ne conoscono ancora le condizioni. La polizia parla di attacco in perfetto stile jihadista, si indaga per terrorismo. Uno dei tre feriti è in pericolo di vita, accoltellato al torace in strada. Ferita anche una donna.


 
Indossava qualcosa di simile a un gilet-bomba, forse falso, l'uomo che oggi è tornato a seminare il terrore a Londra accoltellando alcune persone nella zona di Streatham, a sud della capitale britannica. Lo riportano testimoni citati da Sky New. Lo stesso era capitato a fine 2019, quando l'ex detenuto jihadista Usman Khan - indossando un giubbotto esplosivo poi rivelatosi finto - aveva compiuto un attacco nell'area di London Bridge uccidendo due giovani. Anche Khan, come l'aggressore di oggi, era stato poi freddato dal fuoco della polizia.

E' TERRORISMO
L'uomo è stato ucciso dal fuoco di agenti di polizia nella zona di Streatham, a sud della capitale britannica, dopo aver accoltellato e ferito alcune persone, riferisce Scotland Yard, definendo l'episodio un atto di terrorismo.
 

A differenza di altri attacchi analoghi recenti, l'ultimo da parte di un militante jihadista vicino a London Bridge a fine 2019, questa volta l'episodio è avvenuto in un'area periferica della città, ma comunque affollata. Per l'esattezza nella principale strada dei negozi del quartiere, lungo Streatham High Street. La polizia da parte sua ha confermato che il bilancio dei feriti è stato aggiornato a tre: una persona in gravi condizioni, una che ha riportato lesioni di media entità e una leggermente ferita e medicata in ospedale più tardi, dopo i primi trattamenti medici ricevuti sul posto.



PARLA IL PRIMO MINISTRO 
Il primo ministro britannico Boris Johnson ha reagito via Twitter all'attacco compiuto oggi a sud di Londra, ringraziando la polizia per la tempestività dell'intervento e sottolineando come le indagini al momento puntino alla pista del terrorismo. Johnson ha assicurato che i suoi «pensieri» sono con le vittime, le loro famiglie e la cittadinanza. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha ringraziato a sua volta la polizia e i servizi di soccorso, mentre ha puntato l'indice contro i terroristi che «cercano di dividerci» e di cambiare «il nostro modo di vivere». «Non ci riusciranno mai», ha chiosato Khan. .

 
 

Nei video sui social si vedono persone a terra, assistite da altri passanti, e la polizia che apre il fuoco contro l'autore dell'attacco. Sono numerosi i video su Twitter che mostrano proprio l'intervento delle forze speciali per uccidere l'attentatore. Il corpo senza vita poi lo si nota sul marciapiede. Nella zona ancora un grande dispiegamento di mezzi della polizia e ambulanze.

I TESTIMONI: RACCONTI CHOC
Scene di panico e urla sono state descritte da vari testimoni presenti oggi all'attacco compiuto alla periferia sud di Londra da un uomo armato di coltello e con una cintura esplosiva forse falsa addosso. Daniel Gough ha raccontato di aver visto «gente che correva e urlava in preda al panico» e aver poi sentito almeno «tre colpi» sparati da agenti armati contro l'aggressore. Unanime la sensazione di un intervento quasi immediato delle prime pattuglie di polizia e dell'arrivo poi di rinforzi in massa. Gulled Bulhan, 19enne studente nella zona di Streatham, ha detto di aver assistito all'attacco di fronte a un farmacia della catena Boots. «Ho visto un uomo con un machete e dei contenitori tenuti insieme da un gilet che aveva addosso, poi ho visto una persona, forse un poliziotto in borghese, che lo inseguiva e quindi ho sentito gli spari, credo tre», ha detto. Altri testimoni riferiscono di passanti barricatesi in una libreria della catena WH Smith. L'ambasciata Usa, via Twitter, ha intanto raccomandato di evitare per ora Streatham.
 
Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Febbraio 2020, 20:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA