Londra, attentato al London Bridge: identificata la seconda vittima. È una ex studentessa di Cambrigde

Londra, attentato al London Bridge: identificata la seconda vittima. È una ex studentessa di Cambrigde

Era stata studentessa dell'università di Cambridge la donna che è stata uccisa a pugnalate due giorni fa sul ponte di Londra da Usman Khan. Lo ha reso noto il vice rettore del prestigioso ateneo, il professor Stephen Toope, che si è detto «devastato nell'aver appreso che tra le vittime dell'attaco vi sono dipendenti ed ex studenti dell'università».

Leggi anche > Londra, dentificata la prima vittima. Jack era un neo-laureato di Cambridge. L'Isis rivendica 


Non è stata ancora resa nota l'identità della vittima. Ieri invece è stata diffusa quella dell'uomo rimasto ucciso, Jack Merritt, un dottorando dell'università che era uno dei coordinatori di «Learning Togheter» il programma per la riabilitazione degli ex detenuti della facoltà di criminologia di Cambridge.

Khan era stato invitato a partecipare, insieme ad altri ex detenuti, alla conferenza organizzata dal programma che si è svolta in un edificio, il Fishmonger Hall, che si trova sul lato nord del ponte. Secondo a polizia l'attacco di Khan è iniziato subito dopo aver lasciato la conferenza.
Domenica 1 Dicembre 2019, 16:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA