Lascia la moglie per la rifugiata ucraina: «Non abbiamo più soldi, mi inseguono i paparazzi e ho perso il lavoro»

«Avevo un’attività di grande successo nel settore della sicurezza. Ho dedicato tutto me stesso al lavoro, che mi impegnava più di 80 ore a settimana», racconta Garnett. Ma da quando Sofia è entrata nella sua vita è cambiato tutto

Lascia la moglie per la rifugiata ucraina: «Ora siamo senza soldi, ho perso il lavoro»

Lei ha raccontato che è stato un colpo di fulmine, lui dopo dieci giorni le ha promesso amore eterno: «Sono innamorato, sono certo di voler passare il resto della mia esistenza con lei». In soli dieci giorni la vita di Sofia Karkadym è cambiata completamente. Da rifugiata ucraina in Inghilterra a compagna di Tony Garnett, l’uomo che l’ha ospitata e per la quale ha lasciato la moglie e i figli. Era inizio maggio, dopo due mesi la loro storia d’amore è messa a dura prova dai problemi economici: «Non abbiamo soldi, sopravviviamo con niente», afferma Garnett. Il motivo? Troppa celebrità, che ha influito sull’andamento del suo lavoro.

PEDINAMENTI

Sofia e Tony sono diventate due piccole celebrità in Gran Bretagna, lei ha oltre settemila seguaci sui social e lui cinquemila. «Avevo un’attività di grande successo nel settore della sicurezza. Ho dedicato tutto me stesso al lavoro, che mi impegnava più di 80 ore a settimana», racconta Garnett. Ma da quando Sofia è entrata nella sua vita, è cambiato tutto: «Avevo contratti con società importanti, tra cui il servizio sanitario nazionale. Quando i giornalisti e i paparazzi hanno cominciato a seguirmi sul posto di lavoro molte aziende hanno disdetto l’accordo, sostenendo che ora sono un personaggio pubblico e ciò è considerato un problema quando si tratta di incarichi in luoghi sensibili». Adesso, dice Tony, «mi devo accontentare, di tanto in tanto mando personale davanti alle porte di pub e club, i miei introiti però sono crollati: i giornalisti pressano i miei dipendenti per avere il mio numero di telefono, dato che ho bloccato i miei profili social, e questi non fa bene agli affari». La neo coppia si è mantenuta grazie alle interviste a pagamento, però non basta più, «ho dato fondo alle mie carte di credito e mi aiuta la mia famiglia».

 

 

 

TATUAGGIO

Sofia Karkadym, 22 anni è stata accolta a Bradford da Tony Garnett, 29 anni, nell’ambito di un progetto inglese per aiutare chi fugge dalla guerra in Ucraina. La moglie Lorna, 28 anni, era perplessa, hanno due figli piccoli e la situazione era complicata. Garnett ha insistito, il 22 maggio è arrivata la bionda Sofia e in meno di due settimane lui ha deciso che è la donna della sua vita: «Dal male di Putin è uscito qualcosa di buono per me e per lei», afferma, annunciando che è determinato a sposare Sofia e le farà una proposta di matrimonio in grande stile. «Voglio renderla speciale e romantica per lei. Abbiamo parlato di matrimonio ma questo non significa che non possa sorprenderla con la proposta. Ne farò uno che non dimenticherà mai, sto aspettando il momento giusto», assicura. Nel frattempo Garnett, che ha alle spalle un passato da tatuatore, suggellerà la loro unione aggiungendo “Queen” alla scritta “King” che ha sul collo. Sofia ringrazia: «Voglio essere la sua regina. Lo amo moltissimo. Non vedo l’ora di sposarlo».


Ultimo aggiornamento: Domenica 17 Luglio 2022, 20:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA