Australia, cucciolo di koala disperato per la morte della mamma abbraccia un pupazzo: il video commovente

di Nico Riva
Il dolore atroce per la perdita dei propri cari è un istinto che accomuna uomini e animali. Lo dimostra il toccante video di un veterinario in Australia, in cui possiamo vedere un giovane koala disperato abbracciare un pupazzo, dopo esser rimasto orfano della madre a causa degli incendi

Leggi anche > Morto Billy, il koala simbolo della distruzione degli incendi in Australia

Tantissimi i koala morti, ed è una specie già sull'orlo dell'estinzione. Il video pubblicato sui social dal veterinario americano Paul Ramos trasmette tutta la sofferenza di queste innocenti creature. Appena gli vien messo davanti il pupazzo di un koala, l'orfanello gli "butta le braccia al collo" e lo stringe a sé, come se fosse la sua mamma, tragicamente morta in un incendio. Lo tiene vicino, lo annusa e lo morde con affetto, come probabilmente era solito fare con la madre durante le giornate pacifiche e tranquille prima della crisi e dell'ecatombe animale australiana. La scena è stata ripresa a inizio febbraio a Koroit, nello Stato meridionale di Victoria, il secondo più colpito dopo il Nuovo Galles del Sud. 
 

 
Sebbene da qualche giorno i roghi siano stati dichiarati tutti sotto controllo dalle autorità, l'Australia ha affrontato per mesi una stagione di devastanti incendi senza precedenti. Le conseguenze del disastro sono immani, tanto per l'ecosistema australiano quanto per il resto del pianeta. Dalle tonnellate di CO2 rilasciate nell'atmosfera alla perdita di milioni di ettari di foreste. Ma il dato che salta più all'occhio è la quantità inverosimile di animali morti a causa dei roghi: circa un miliardo. Come la mamma di questo piccolo koala

Il veterinario che ha girato il video viene dall'America, e tanti come lui hanno risposto al grido d'aiuto dell'Australia e della sua splendida fauna, recandosi sul campo. Grazie al loro prezioso aiuto e alla loro generosità, molti animali son stati salvati, ma il dolore e la rabbia per il disastro ambientale di cui son stati testimoni non si può cancellare. «Questa povera ragazza sfortunatamente ha appena perso la sua mamma. Uomo e Natura: siamo tutti connessi. Possiamo e dobbiamo fare meglio» ha scritto Ramos sul suo profilo, ringraziando poi chiunque stia dando una mano per risolvere la situazione e proteggere queste preziose creature. 
 
Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Febbraio 2020, 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA