Linciato dalla folla il killer "vampiro": aveva ucciso 10 ragazzi e bevuto il loro sangue

Kenya, linciato dalla folla il killer "vampiro": aveva ucciso 10 ragazzi e bevuto il loro sangue

Lo scorso mercoledì, Wanjala doveva essere processato per l'assassinio di un 12enne e di un 13enne

Ritrovato, picchiato e poi strangolato il killer di 20 anni, Masten Wanjala, ribattezzato "vampiro assetato di sangue" per aver bevuto il sangue delle sue dieci vittime dopo averle drogate e uccise. Era fuggito dopo essere stato arrestato a Bungoma, nell'Ovest del Kenya, ma è stato scovato dalla folla della sua città d'origine e linciato.

 

Leggi anche - Deputato ucciso, la polizia: «Attentato terroristico di matrice islamica»

 

E' quanto si legge sulla testata nigeriana The Guardian. Per ingannare le sue vittime e portarle in aree isolate, Masten era solito presentarsi come un allenatore di calcio. Aveva anche rapito alcuni suoi coetanei per chiedere un riscatto alla loro famiglia. Arrestato tre mesi fa, aveva portato gli agenti nei luoghi in cui aveva sepolto le vittime.

 

Lo scorso mercoledì, Wanjala doveva essere processato per l'assassinio di un 12enne e di un 13enne, ma era riuscito a scappare nonostante fosse controllato da tre agenti di polizia, ora accusati di negligenza e complicità. Le forze dell'ordine hanno quindi sferrato una caccia all'uomo, anche se a scovarlo sono stati gli abitanti di Bungoma, sua città d'origine. Il killer si era nascosto in una casa, ma, dopo la segnalazione da parte di alcuni ragazzini che lo avevano riconosciuto e inseguito, la gente della sua città lo ha ucciso.


Ultimo aggiornamento: Sabato 16 Ottobre 2021, 14:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA