Julen, come è morto il bimbo caduto nel pozzo: il drammatico racconto dei soccorritori

Il piccolo Julen non ce l'ha fatta. Il bambino, come ha spiegato il delegato del governo in Andalusia, Alfonso Rodriguez Gomez de Celis, dopo essere caduto per 71 metri di altezza è stato sepolto da due masse e non ha avuto possibilità di salvezza. Dopo l'estrazione del corpicino i ricercatori hanno analizzato il luogo in cui il bimbo è rimasto per 13 giorni per capire come possa essere morto.

Julen morto, il papà José : «Ecco com'è caduto. Ho infilato il braccio nel pozzo, lo sentivo piangere»
 
 



La terra in qul punto era estremamente friabile, quindi Julen potrebbe essere stato schiacciato, oppure potrebbe essere rimasto soffocato dalle eccessive polveri, ma solo l'autopsia potrà dire con certezza cosa possa averlo ammazzato. L'indagine, fatta da agenti di Polizia Giudiziaria della Guardia Civil a Vélez, sotto la supervisione del capo del Tribunale di Istruzione di Malaga, per il momento, sono state dichiarate segrete e il corpo del piccolo è nelle mani della commissione. Nessuna ipotesi invece, come riporta anche la stampa locale, è stata accertata in merito a come possa essere caduto nel pozzo. 

 
Sabato 26 Gennaio 2019, 16:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA