Suicida John Geddert, allenatore delle ginnaste Usa a Londra 2012: era accusato di abusi sulle sue atlete

Suicida John Geddert, allenatore delle ginnaste Usa a Londra 2012: era accusato di abusi sulle sue atlete

Era accusato di abusi su 24 giovani atlete, ma lui non era uno qualunque: si è suicidato John Geddert, 63 anni, l'allenatore della squadra di ginnastica femminile olimpica degli Stati Uniti a Londra 2012. Il suo corpo è stato trovato poche ore dopo essere stato incriminato per traffico di esseri umani e abusi sessuali contro varie atlete minorenni.

 

 

 

La notizia è stata diffusa dalla procuratrice generale del Michigan Dana Nessel, che aveva annunciato le accuse. «È una tragica fine di una tragica storia per tutte le persone coinvolte», ha detto. Geddert doveva rispondere di accuse molto pesanti e avrebbe dovuto presentarsi in giudizio ieri pomeriggio. Il 63enne era l'ex proprietario del Twistars Gymnastics Club del Michigan, uno dei luoghi in cui Larry Nassar, ex medico di ginnastica, aveva ammesso di aver abusato sessualmente di giovani atlete.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 26 Febbraio 2021, 10:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA