Campione di pattinaggio si uccide a 33 anni, giovedì scorso era stato sospeso dalle gare
di Simone Pierini

Campione di pattinaggio si uccide a 33 anni, giovedì scorso era stato sospeso dalle gare

Il due volte campione americano di pattinaggio di coppia John Coughlin è morto suicida a 33 anni. L'atleta era stato sospeso lo scorso giovedì. A dare la notizia è la sorella Angela Laune che in un post su Facebook ha scritto che il suo «meraviglioso, forte e incredibilmente compassionevole fratello John Coughlin si è tolto la vita. Non ho parole».



Coughlin ha ricevuto una sospensione provvisoria dal Centro degli Stati Uniti della SafeSport e USFS lo scorso giovedì per una condotta non specificata. È stato escluso da qualsiasi attività legata al Comitato olimpico statunitense. La federazione americane si è detta «stordita» dalla notizia e ha inviato «cordiali e sentite condoglianze» alla famiglia. L'organizzazione ha detto che non avrebbe più commentato l'accaduto fino a «nuove informazioni sull'accaduto».
 
 

Anche l'International Skating Unionsi è detta «scioccata» in questo «momento del dolore». Coughlin era presidente della commissione degli atleti dell'ISU e membro di un comitato tecnico. Ha vinto diversi campionati nazionali collaborando con Caitlin Yankowskas nel 2011 e con Caydee Denney l'anno successivo.
Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 10:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA