Paura per Joe Montana, una donna entra in casa e prova a rapire il nipote: cosa è successo alla stella del football

Paura per Joe Montana, una donna entra in casa e prova a rapire il nipote: cosa è successo alla stella del football

La leggenda del football americano Joe Montana e sua moglie hanno salvato il loro nipotino di nove mesi da un tentativo di rapimento. Lo riporta il sito della Bbc. Il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha detto che la coppia ha affrontato una donna che era entrata nella loro casa, afferrando il bambino da un box.

Dopo una colluttazione, i funzionari hanno detto che la coppia è stata in grado di recuperare il bambino. Il dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles ha riferito che una intrusa è entrata nella casa della coppia a Malibu sabato sera, e ha afferrato il nipote addormentato. Il quattro volte campione del Super Bowl e sua moglie Jennifer «hanno tentato di calmare la situazione» e hanno chiesto alla donna di restituire il bambino, prima che «ne seguisse una colluttazione e la signora Montana fosse in grado di strappare in sicurezza il bambino dalle braccia del sospetto».

La donna, identificata come Sodsai Dalzell, è fuggita dalla scena ma è stata poi catturata e accusata di rapimento e furto con scasso. «Situazione spaventosa, ma grati che tutti stiano bene - ha twittato il quarterback della Hall of Fame - Apprezziamo il rispetto per la nostra privacy in questo momento», ha aggiunto.

Montana, che ora ha 64 anni, ha trascorso la maggior parte della sua carriera con i San Francisco 49ers ed è ampiamente considerato uno dei più grandi quarterback di tutti i tempi. È stato soprannominato 'The Comeback Kid' durante il suo periodo di massimo splendore negli anni '80, perché era famoso per aver creato touchdown dell'ultimo minuto vincenti.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 28 Settembre 2020, 10:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA