Israele, calca ad un raduno religioso sul monte Meron: morte calpestate 44 persone. Tra le vittime anche bambini

Video

Sono almeno 44 le persone che hanno perso la vita e 150 quelle che sono rimaste ferite, la maggior parte orrendamente schiacciate in una calca che si è creata durante l'evento religioso di Lag b'Omer al Monte Meron, in Israele. Tra le vittime ci sono anche bambini.

 

 

Il primo ministro israeliano parla di «un disastro terribile» riferendosi alle conseguenze di quello che era stato il primo grande evento autorizzato dall'emergenza coronavirus, con la partecipazione di 100mila persone secondo la polizia. L'emittente Channel 12 ha spiegato che sono in corso le operazioni per identificare le vittime. Il ministro dei Trasporti ha riferito che si stanno evacuando i fedeli rimasti sul Monte Meron.

 

 Non sono ancora note le cause che hanno provocato la tragedia sul Monte Meron, iniziata verso l'una di note durante la cerimonia di accensione del falò per Toldot Aharon hasidim. I pellegrini erano vicino alla tomba del saggio rabbino Shimon Bar Yohai del II secolo, in mezzo a una folla enorme e densamente affollata, come indica il Jerusalem Post. La polizia sottolinea il sovraffollamento dovuto alla presenza di circa 100mila persone, tra cui bambini. Il sovraffollamento ha fatto scivolare alcune persone, mentre altre sono cadute su di loro, provocando una fuga precipitosa, secondo un rapporto di Channel 12. La polizia ha cercato di trattenere la fuga, come appare dai video postati su Twitter. Alcuni testimoni hanno accusato la polizia di aver bloccato l'uscita.  

 

La maggior parte dei morti e dei feriti nella fuga precipitosa di Lag Bàomer sul Monte Meron provenivano dalla setta di Toldos Aharon Hassidic, che ha sede a Gerusalemme. Si tratta del gruppo meglio organizzato e coeso tra quelli che compongono la comunità israeliana haredi ultraortodossa, come spiega il Jerusalem Post, sottolineando che qualsiasi tipo di intervento negli affari interni del gruppo è considerata una totale usurpazione del sistema di credenze della comunità. La fuga precipitosa è avvenuta durante l'accensione del falò da parte dell'attuale rabbino. La setta hassidica che si oppone al sionismo fu fondata a Gerusalemme dal rabbino Aharon Roth nel 1928 come una propaggine di Satmar, movimento hassidico che ha avuto origine in Germania. Nel 1942, poco prima che la Germania nazista invadesse l'Ungheria, Roth e i suoi seguaci fuggirono dall'Europa verso la Palestina.

 

Il Dipartimento per le indagini interne della polizia del ministero della Giustizia di Israele ha aperto un'indagine su una possibile negligenza della polizia nella fuga precipitosa sul Monte Meron, dove almeno 44 persone hanno perso la vita e altre 150 sono rimaste ferite. Lo ha annunciato il procuratore generale spiegando di aver inviato investigatori sul luogo della tragedia per raccogliere prove. Il procuratore generale Avichai Mandelblit ha affermato che «è stato deciso che vengono esaminate immediatamente le prove per verificare se ci sono sospetti di atti criminali commessi da parte della polizia nella tragedia di Meron». 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 30 Aprile 2021, 09:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA