L'Isis vuole sfruttare guerra in Ucraina. Ai jihadisti: «Attaccate l'Europa ora»

L'Isis vuole sfruttare guerra in Ucraina. Ai jihadisti: «Attaccate l'Europa ora»

Sfruttare la guerra in Ucraina come elemento di distrazione per condurre attacchi in Europa e rivendicare gli ex leader uccisi. È questo l'appello rivolto dallo Stato Islamico (Isis) ai suoi miliziani. «Annunciamo, con l'aiuto di Dio, l'inizio di una battaglia benedetta per rivendicare i due sceicchi Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurayshi e Sheikh al-Muhajir Abu Hamzah al-Qurayshi», ha detto il nuovo portavoce dell' Isis, Abu Omar al-Muhajir, in un messaggio audio diffuso su Telegram.

Due britannici prigionieri della Russia: ecco chi sono. «Scambiateci con Medvedchuk»

Invitando tutti i jihadisti a riprendere gli attacchi in Europa e a trarre vantaggio dalla guerra in Ucraina, il portavoce dell' Isis si è rivolto «a tutti i leoni del Califfato e ai combattenti dello Stato Islamico ovunque. Se colpite, colpite duramente in modo da causare dolore e terrorizzare». Si spera, ha aggiunto il portavoce del gruppo jihadista, che la guerra in Ucraina non termini fino a quando non verranno bruciati «i crociati e distrutti i loro territori». A marzo l' Isis ha confermato la morte del suo ex leader al-Qurayshi, ucciso all'inizio di febbraio in un'operazione militare Usa nel nord ovest della Siria, e la nomina di Abu al-Hassan al-Hashimi come successore.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Aprile 2022, 17:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA