Indonesia, studente diventa milionario per sbaglio: Sultan trasforma i suoi selfie in NFT

Indonesia, studente diventa milionario per sbaglio: Sultan trasforma i suoi selfie in NFT

Sultan ha raccolto 1000 selfie di se stesso davanti al computer e li ha trasformati in NFT, adesso ha un patrimonio da 1,2 milioni di dollari

Uno studente in Indonesia ha fatto fortuna trasformando una collezione di selfie in token-non-fungibili (NFT) perché pensava che «sarebbe stato divertente». I non-fungible token, o NFT, sono dei certificati di autenticità digitale che rappresentano una nuova frontiera per l’arte. Attraverso la blockchain, ovvero un registro digitale di dati che non può essere modificato, stabiliscono l’unicità e la proprietà di un’opera online, di per sé riproducibile da tutti e all’infinito. E Sultan Gustaf Al Ghozali è diventato milionario proprio grazie a questa nuova frontiera.

 

Leggi anche > Morto André Leon Tally, il "gigante" nero del fashion. Fu a lungo braccio destro di Anna Wintour

 

 

Il mercato degli NFT è in crescita (nel terzo trimestre del 2021 valeva già 10,7 miliardi di dollari) e sembra garantire agli artisti guadagni più stabili rispetto al passato. Sultan Gustaf Al Ghozali, che studia informatica, ha scattato quasi 1.000 foto di se stesso seduto davanti al suo computer per un periodo di quattro anni, prima di trasformarle in NFT, oggetti digitali unici che vengono acquistati, venduti e archiviati su una blockchain.

 

Il 22enne originariamente aveva messo un prezzo per ciascuna delle sue foto di soli 0,00001 ETH (3 dollari circa), ma presto il valore è salito alle stelle dopo aver attirato l'attenzione dei trader di criptovalute ad alto rischio, con le singole immagini che adesso vende per oltre 10mila dollari.

 

Il giorno successivo, ha twittato: «Non posso credere che le persone abbiano effettivamente acquistato la mia foto NFT, ne ho già vendute 35 in un giorno».

 

Quello stesso giorno ha venduto più di 200 dei suoi selfie NFT, con centinaia di altri raccolti dai trader nei giorni successivi sulla piattaforma OpenSea. «Pensavo che sarebbe stato divertente se uno dei collezionisti avesse collezionato la mia faccia», ha dichiarato Ghozali.

 

«Non avrei mai pensato che qualcuno avrebbe voluto comprare i selfie, motivo per cui li ho valutati solo a 3 dollari». Ma adesso i suoi selfie vengono venduti per un massimo di 4 ETH (12.500 dollari) ciascuno, con l'intera collezione, denominata Ghozali Everyday, che adesso ha un valore di circa 374 ETH, ovvero 1,2 milioni di dollari.

 

Nel frattempo le autorità fiscali lo hanno già contattato per pagare le tasse della sua fortuna, ma ha confessato: «Ancora non ho detto niente ai miei genitori. Non credo che capiranno velocemente come ho fatto a fare tutti questi soldi»


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Gennaio 2022, 18:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA