Il tour reale di William e Kate ai Caraibi un flop? Giamaica, Belize e Bahamas si uniscono per chiedere la Repubblica

I Paesi caraibici si uniscono contro la monarchia britannica

Il tour reale di William e Kate ai Caraibi un flop? Giamaica, Belize e Bahamas si uniscono per chiedere la Repubblica

Secondo l'opinione pubblica dominante il tour reale nei Caraibi di William e Kate è stato un flop. I duchi di Cambridge dovevano ridare slancio alla monarchia britannica e suscitare affetto, nonostante il disprezzo post-coloniale. Eppure non è come con Lady Diana negli anni Ottanta: ora le vecchie colonie vogliono la Repubblica. 

Leggi anche > La principessa Charlotte alla messa per il bisnonno Filippo: il piccolo tributo deciso da mamma Kate Middleton

Come riporta l'Independent, Giamaica, Belize e Bahamas si sono uniti dopo la visita reale per protestare contro la passata schiavitù e chiedere un risarcimento. I Paesi caraibici, che hanno lanciato la coalizione dopo il tour controverso, stanno lottando per la Repubblica e per rimuovere la regina dalla carica di capo di Stato in ogni paese.

Il principe ha manifestato «Profonda tristezza» per il passato schiavista e coloniale di quello che fu l'impero britannico, ma senza chiedere scusa. Il tour organizzato per celebrare anche all'estero il Giubileo di Platino dei 70 anni di regno di Elisabetta II non è stato esente da qualche polemica e protesta. Lo schiavismo, ha ammesso il duca di Cambridge, citato dalla Bbc, «non ci sarebbe mai dovuto essere» e proietterà «per sempre delle macchie sulla nostra storia». Parlando nel corso di un ricevimento offerto dal Governatore Generale della Giamaica (rappresentante della corona sull'isola), William ha avuto poi espressioni di simpatia verso l'autodeterminazione giamaicana, e la volontà dell'isola (tuttora socia del Commonwealth) «di forgiare il proprio futuro», senza negare «il dolore» radicato fra la gente per l'eredità della storia.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Marzo 2022, 13:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA