Il principe Filippo era furioso con Meghan: «Ci siamo sempre sbagliati su di lei»

A rivelare dettagli sulla decisione di Harry e Meghan di di lasciare il Regno Unito è l'autore Christopher Andersen

Il principe Filippo era furioso con Meghan: «Ci siamo sempre sbagliati su di lei»

«Ci sbagliavamo su Meghan». Così il defunto duca di Edimburgo avrebbe commentato la decisione del principe Harry e Meghan Markle di lasciare il Regno Unito nel gennaio 2020. A rivelare altri dettagli di quei giorni che sconvolsero la famiglia reale inglese è Christopher Andersen autore di Brothers and Wives: Inside the Private Lives of William, Kate, Harry and Meghan. Il principe Filippo, riporta il Mirror, sarebbe stato furioso dopo la dichiarazione bomba, esternata dal duca e della duchessa di Sussex senza consultare prima nessun reale, inclusi la regina o il principe William.

Uno choc ancora più grande, secondo l’autore, visto che sia Filippo che il figlio Carlo avevano un buon rapporto con Meghan. Così il duca di Edimburgo sarebbe andato dritto dalla regina per esprimere la sua «rabbia», per poi confidare a uno dei suoi più stretti collaboratori «ci siamo sempre sbagliati su di lei»

Leggi anche > Londra, fuga di gas all'Aquatics Centre: 200 evacuati. Ai residenti: «chiudete porte e finestre»

Il principe Filippo non è stato l'unico reale ad essere arrabbiato dopo l'annuncio di Harry e Meghan. Andersen nel libro scrive che, secondo lo staff di Carlo, la reazione del principe di Galles alla dichiarazione è stata «spaventosa». Si parla anche di una presunta conversazione telefonica con Harry nella quale gli sarebbe stato chiesto di «provare a risolvere il problema». Andersen ha scritto anche che Meghan è vista come una Wallis Simpson del ventunesimo secolo, la donna americana che spinse Edoardo VIII ad abdicare per stare con lei più di 80 anni fa. Come consuetudine Buckingham Palace non ha rilasciato commenti in merito: «Non commentiamo libri di questo tipo perché ciò rischia di dargli una qualche forma di autorità o credibilità». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Marzo 2022, 21:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA