Igor il Russo, chiesta la massima pena: «Non volevo uccidere, altrimenti avrei sparato alla testa»

Igor il Russo, chiesta la massima pena: «Non volevo uccidere, altrimenti avrei sparato alla testa»

Norbert Feher, alias Igor il Russo, a processo in Spagna per aver ucciso un allevatore e due agenti della Guardia Civil. Per il serbo, già condannato in appello all'ergastolo per i due omicidi commessi in Italia, i pm spagnoli hanno chiesto il massimo della pena.

 

Leggi anche > Igor il Russo, furia in carcere: «Ha mandato cinque persone all'ospedale». Ecco cos'è accaduto

 

Poiché il codice penale spagnolo non prevede l'ergastolo, la procura di Teruel, in Aragona, ha chiesto la condanna massima della 'prisión permanente revisable'. Secondo l'accusa, Igor il Russo ha agito a sangue freddo quando nel 2017, da latitante fuggito dall'Italia, uccise con le due pistole che aveva l'allevatore José Luis Iranzo e gli agenti Victor Romero e Victor Caballero. Norbert Feher si era nascosto in un casolare quando fu scovato dall'allevatore e dai due agenti della Guardia Civil e in aula ha spiegato: «Ho sparato perché pensavo che Iranzo fosse in possesso di un'arma, ma non l'ho fatto per ucciderlo, altrimenti avrei sparato alla testa. Non avevo nulla contro quelle tre persone, si è trattato di una casualità, ho sparato una seconda volta a Iranzo senza logica».

 

 

La giustificazione di Norbert Feher fa molto discutere: Igor il Russo, anche per quanto riguarda gli omicidi commessi in Italia, aveva fornito le stesse motivazioni. L'uomo, serbo ma di origini ungheresi e con una formazione paramilitare ottenuta in Russia e in Serbia, era molto abile a sparare e ancora più abile nei travestimenti, che gli hanno permesso di darsi alla macchia in Italia e di raggiungere poi la Spagna. Sempre in aula, oggi, Igor il Russo ha spiegato di aver sparato ai due agenti della Guardia Civil perché «dovevo recuperare una Bibbia nel nascondiglio e loro me lo avrebbero impedito».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Aprile 2021, 23:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA