«I detenuti ti violenteranno»: la minaccia choc di un magistrato all'imputato nel processo

Il giudice ha minacciato l'uomo per spingerlo a confessare e condannarlo

«I detenuti ti violenteranno»: la minaccia choc di un magistrato all'imputato nel processo

«I detenuti ti violenteranno». Con queste parole un magistrato ha minacciato un imputato nel corso del processo. La giudice Virginia Amato, di Washington, ha detto a un uomo accusato di abusi domestici che gli altri detenuti lo avrebbero violentato in cella se non avesse ammesso le sue colpe. Il giudice è stato dalla Commissione statale. 

Leggi anche > Tenta di rapire una bambina di 10 anni, ma viene messo in fuga dal suo cane: caccia all'uomo

L'avvertimento: «Nel penitenziario se la prenderanno con te»

Nel corso del processo la donna ha aggiunto: «Spero che questo mio avvertimento possa darti qualcosa su cui riflettere. Dovresti sapere che non sto scherzando». Un avvertimento che in realtà è sembrata essere a tutti gli effetti una minaccia. Poi ha proseguito: «Nel penitenziario ci sono persone che non vorrebbero mai che un proprio caro subisse violenze e per questo, una volta saputo di cosa sei accusato, se la prenderanno con te».

L'imputato, in libertà vigilata, era stato convocato in tribunale per una deposizione. Non avendo collaborato, il magistrato ha così deciso di calcare la mano per spingerlo a una confessione non spontanea. Le parole del giudice però sono state inadeguate ed è stata sporta denuncia.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 11 Luglio 2022, 15:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA