Hitler, «svelato un ritratto inedito dipinto da Picasso». L'opera non è mai stata catalogata

Lo studio del supporto e della calligrafia fanno ipotizzare che l'opera sia stata dipinta da Picasso tra il 1935 e il 1937

Hitler, «svelato un ritratto inedito dipinto da Picasso». L'opera non è mai stata catalogata

Pablo Picasso fece un ritratto di Hitler? Un presumibile inedito del pittore spagnolo di Malaga di cui non vi è certezza, è stato svelato durante la Conferenza Internazionale L'Arte in Fuga da Hitler nel Castello dei Conti Brancaleoni di Piobbico, in cui, in anteprima mondiale, i partecipanti hanno potuto vedere una tela attribuile a Picasso, raffigurante il volto del dittatore Adolf Hitler

In realtà, più che un omaggio al fondatore del nazismo, il quadro mette in ridicolo la sua immagine, usando, nella composizione iconografica, oggetti ed elementi vietati dal Fuhrer.

Incendio distrugge il resort che ispirò Dirty Dancing. Annunciato il sequel dove tornerà la partner di Patrick Swayze

 

Picasso oppure no?

E' più probabile, dunque, che l'inedito di Picasso (?) possa essere un omaggio al suo amico Paul Klee, che incontrò in almeno due occasioni e che nel 1914 fece un tributo a Picasso, secondo quanto scrive un articolo di AGI. «Ovviamente non esistono presupposti tali al momento che ci portino ad attribuire l'opera con certezza a Picasso, sicuramente il dipinto e il suo studio dovranno essere ulteriormente approfonditi, perché si tratta di un’opera difficoltosa nello studio», ha spiegato l'esperta internazionale d'arte Annalisa Di Maria che ha presentato lo studio stilistico, la ricerca storico-archivistica e l'accostamento attributivo, grazie allo studio simbolico ed alla presentazione scientifica del Andrea da Montefeltro.

L'opera, infatti, non è mai stata catalogata, ma una perizia calligrafica condotta da perito calligrafo forense Stefano Fortunati che ha curato lo studio delle scritte ed analisi spettrali sulla scrittura, rivelerebbero una certa vicinanza alla mano di Pablo Picasso, che potrebbe averla dipinta tra il 1935 e il 1937, prima dello scoppio della Seconda Guerra Mondiale.

Critica al nazismo

L'arte del cubismo e di Picasso fu odiata e combattuta dal regime nazista che la derideva e la riteneva inferiore al classicismo, di cui Hitler voleva costellare la Germania con opere commissionate ai suoi fedelissimi architetti. L’opera inedita di Picasso, rappresenta un'importante critica al nazismo, che «solo un genio e un maestro dell’espressionismo con un profondo senso d’ironia pungente poteva aver creato», dice ancora l'esperta di arte Annalisa Di Maria.


Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Agosto 2022, 14:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA