Guerra in Ucraina, la diretta. Kiev: «Prime navi straniere entrate nei porti per caricare grano». Usa: dall'Iran droni per Mosca

Gli aggiornamenti sul conflitto in tempo reale

Kiev: «Prime navi straniere entrate nei porti per caricare grano»

La Russia insiste con la sua guerra all'Ucraina, gli attacchi non si fermano ma il Paese guidato da Zelensky continua a difendersi.

Guerra in Ucraina, la diretta

Ore 23.30 - Il corpo di un bambino è stato trovato sotto le macerie di un edificio residenziale di cinque piani nella città di Chasiv Yar nella regione di Donetsk. Lo scrive l'Ukrainska Pravda citando il servizio ucraino di emergenza, precisando che il bilancio dei morti è salito a 33. Finora nove persone sono state tratte in salvo.

Ore 22.45 - Il governo iraniano si sta preparando a fornire alla Russia droni, inclusi alcuni armati. Lo afferma il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan. «Le nostre informazioni indicano che l'Iran si sta preparando ad addestrare le forze russe a usare questi aeromobili a pilotaggio remoto, con le prime sessioni di addestramento previste in luglio», aggiunge Sullivan. 

Ore 22.08Le prime otto navi straniere sono arrivate nei porti dell'Ucraina per esportare prodotti agricoli. Lo ha annunciato su Facebook il servizio stampa delle Forze armate delle Forze armate ucraine, riferisce Ukrinform, sottolineando che le unità della Marina delle forze armate ucraine sono coinvolte nell'assicurare il trasporto. «Su richiesta del Ministero delle Infrastrutture, le forze armate delle forze armate ucraine partecipano all'organizzazione per garantire il trasporto di prodotti agricoli da parte di navi civili attraverso la foce del canale Bystre del fiume Danubio-Mar Nero. Le prime otto navi straniere sono già arrivate nei porti dell'Ucraina», si legge nel messaggio. L'uso di questo canale è diventato possibile grazie alla liberazione dell'isola di Zmiiny, l'isola dei serpenti, dagli occupanti russi, cosa che «consente di controllare la situazione di superficie e parzialmente aerea nel sud dell'Ucraina, che gli invasori hanno utilizzato per bloccare il movimento dei civili navi nel sud del nostro Paese», conclude la nota.

Ore 19.55 - L'ottanta per cento circa degli abitanti del Donetsk è già stato evacuato in luoghi sicuri dalla regione orientale ucraina dove attualmente restano quasi 340 mila civili. «Il 24 febbraio, 1.670.000 persone vivevano nel territorio controllato dal governo della regione di Donetsk. Circa 340.000 persone sono rimaste lì», ha dichiarato Pavlo Kyrylenko, capo dell'Amministrazione militare regionale, citato da Ukrinform. «Tuttavia - ha aggiunto - si tratta di un numero piuttosto elevato e queste persone devono essere ospitate in tutto il territorio ucraino in aree relativamente sicure». Kyrylenko ha sottolineato che negli ultimi giorni sono state evacuate 252 persone dai distretti di Bakhmut e Pokrovske, la maggior parte delle quali dal distretto di Bakhmut: «Lavoriamo per rendere l'evacuazione ancora più efficace», ha dichiarato il capo dell'amministrazione. Nella regione intanto proseguono i bombardamenti russi.

Ore 18.07 - Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha avuto una conversazione telefonica con il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky sulla creazione di corridoi sicuri per le esportazioni di grano nel Mar Nero. Lo riferisce l'agenzia Anadolu citando la Direzione delle Comunicazioni della Presidenza turca. Affermando che il più grande desiderio è che la pace arrivi in ;;Ucraina, Erdogan ha dichiarato che la Turchia continua a lavorare al piano preparato dalle Nazioni Unite per la consegna dei prodotti cerealicoli ucraini al mercato mondiale e ha sottolineato che la soluzione Ucraina-Russia avverrà in ogni caso attraverso la diplomazia.

Ore 15.47 - È giunto il momento di agire per attuare il piano per la creazione di corridoi per l'esportazione del grano» ucraino. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyp Erdogan a Vladimir Putin nel corso della conversazione telefonica odierna. I due leader, ha riferito la presidenza turca, «hanno discusso della situazione in Siria, della situazione in Ucraina alla luce delle operazioni militari russe, della creazione di corridoi sicuri per l'esportazione di grano dal Mar Nero». Lo riporta la Tass.

Ore 14.23 - Il presidente russo Vladimir Putin ha ampliato con un decreto la procedura semplificata di acquisizione della cittadinanza russa a tutti i residenti in ucraina. Lo riporta la Tass.

Ore 14.02 - Sono oltre settemila i soldati ucraini che risultano dispersi nel Paese. Lo rende noto il responsabile della Commissione per le persone scomparse, Oleg Kotenko, sottolineando che la maggior parte di loro è stata catturata dai militari russi.

Ore 11.17 - Le forze russe hanno lanciato questa mattina un attacco missilistico nella regione di Odessa (sudovest): lo ha reso noto il vice direttore dell'ufficio della presidenza ucraina, Kirill Timoshenko, secondo quanto riporta il Kyiv Independent. Secondo Timoshenko sono stati lanciati quattro missili da aerei che sorvolavano la penisola di Crimea occupata e uno ha colpito un edificio, ha aggiunto il funzionario senza fornire dettagli. Non si hanno ancora notizie di eventuali vittime o feriti.

Ore 10.55 - Almeno tre persone sono morte e altre 16 sono rimaste ferite questa mattina nella città ucraina di Kharkiv (est) in seguito ad un nuovo attacco missilistico lanciato dalle forze russe (verso le 10.20 ora locale, le 9.20 in Italia): lo ha reso su Telegram il governatore della regione, Oleg Sinegubov, secondo quanto riporta Unian. «Il nemico ha lanciato di nuovo attacchi missilistici sulla città. Ci sono circa 16 feriti e tre morti. Le informazioni sono in aggiornamento, i servizi di soccorso e di emergenza stanno lavorando sul posto», ha scritto Sinegubov.

Ore 9.51 - È salito a 18 il numero dei morti dopo l'attacco missilistico che ha colpito un edificio residenziale di cinque piani a Chasiv Yar, nella regione orientale ucraina di Donetsk. Lo ha riferito il Servizio ucraino per le emergenze, citato dai media locali. Secondo quanto fa sapere via Facebook il servizio nazionale per le emergenze, i soccorritori «hanno individuato tra le macerie e recuperato 18 corpi senza vita», mentre altre sei persone sono state tratte in salvo. Almeno 22 persone, incluso un bambino di nove anni, potrebbero essere ancora intrappolate tra le macerie.

Ore 9.20 - Due persone sono morte oggi nel villaggio ucraino di Zolochiv, nella regione di Kharkiv (est), in seguito al fuoco di artiglieria delle forze russe: lo ha reso noto a Suspilne news il capo del villaggio, Viktor Kovalenko. Nel corso dei bombardamenti 13 case sono state danneggiate, ha aggiunto Kovalenko.

Ore 8.38 - Le forze ucraine hanno ripreso il controllo del villaggio di Ivanivka, nella regione di Kherson (sud), che era caduto in mano russa: lo ha reso noto su Facebook la 60ma brigata di fanteria dell'esercito di Kiev. Lo riporta la Ukrainska Pravda. I soldati ucraini stanno riprendendo adesso i contatti con i residenti, offrendo loro assistenza, si legge nel messaggio.

Ore 8.01 - Non si è fermato ieri il fuoco di artiglieria delle forze russe nel Donbass settentrionale, ma probabilmente senza alcun progresso di rilievo sul terreno: lo scrive l'intelligence britannica nel suo aggiornamento quotidiano sulla situazione nel Paese. Allo stesso tempo, sottolinea il rapporto pubblicato dal ministero della Difesa su Twitter, i soldati ucraini hanno continuato ad esercitare una pressione localizzata sulla linea difensiva russa nella parte nordorientale della regione di Kherson, ma anche qui probabilmente senza passi avanti. Nel complesso, sottolinea l'intelligence, la mancanza di pause programmate per i soldati russi impegnati al fronte è molto probabilmente uno tra i fattori più dannosi che affliggono il ministero della Difesa di Mosca.

Ore 7.39 - Un missile russo ha colpito nelle prime ore di oggi un edificio residenziale di sei piani nella città di Kharkiv, nell'Ucraina orientale, distruggendolo in parte: lo riportano i media del Paese, che citano il servizio di emergenza statale. Finora una donna anziana è stata estratta dalle macerie, mentre non si hanno ancora notizie di eventuali vittime.

Ore 5.31 - Zelensky assicura che punirà i responsabili del bombardamento che ieri ha fatto almeno 15 morti a Chasiv Yar, nel Donetsk. Oggi a Praga vertice dei ministri Ue dell'Interno con gli omologhi ucraini e moldavi.

Gas, Canada cede al «ricatto russo»: riconsegnata turbina alla Germania per far ripartire Nord Stream 1

Putin, ecco l'anello debole. Ex comandante Nato: «Distruggere il ponte di Kerch per assestare il colpo decisivo alla Russia»

Ore 2.15 - L'Ucraina sta raggruppando un milione di forze combattenti equipaggiate con armi occidentali per recuperare i territori meridionali occupati dalla Russia. Lo ha annunciato il ministro della difesa di Kiev Oleksii Reznikov in un'intervista al Sunday Times.

 

Affermando per il presidente Volodymyr Zelensky ha dato ordini di sviluppare piani per la liberazione delle zone costiere, considerate di vitale importanza per il Paese. «Comprendiamo che è politicamente necessario. Il presidente ha incaricato l'alto comando di sviluppare i piani, e lo stato maggiore comunicherà di cosa c'è bisogno», ha spiegato Reznikov.

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Luglio 2022, 12:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA