Glasgow, sale sul treno notturno e si addormenta: la mattina successiva scopre di non essere mai partito

Il pendolare Jim Metcalfe ha raccontato la disavventura sui social: «Io viaggio per lavoro, per me è difficile anche solo trovare le parole per commentare l'accaduto»

Glasgow, sale sul treno notturno e si addormenta: la mattina successiva scopre di non essere mai partito

Jim Metcalfe utilizza il treno notturno che parte da Glasgow da ben 15 anni, ma una cosa come quella che gli è capitata il 20 luglio scorso non l'aveva mai vissuta. È salito sul notturno senza problemi, si è sistemato nella sua cuccetta ed è andato a dormire, convinto che si sarebbe svegliato a destinazione come sempre. Invece, quando è suonata la sveglia, alzando la tendina del suo finestrino ha trovato la sorpresa. Il treno non ha mai lasciato Glasgow. «È rimasto fermo tutta la notte e alle 5.30 di mattina ci hanno svegliato nella città sbagliata», ha raccontato in un post su Twitter. 

 

Si addormenta sul treno, ma non lascia mai la stazione

Il treno si chiama Cal Sleeper e collega Londra a diverse città della Scozia, tra cui Glasgow. È uno dei due servizi notturni ancora attivi nel Regno Unito. «Cal Sleeper ha comunicato con un tweet che il servizio era attivo la scorsa notte, ha lasciato che le persone salissero sul treno e le ha lasciate a bordo per tutta la notte. Hanno lasciato che tutti entrassero e si addormentassero, e ci hanno lasciati qui», ha detto Jim. «Io viaggio per lavoro, per me è difficile anche solo trovare le parole per commentare l'accaduto», ha aggiunto.

Glasgow, campeggio da incubo: gang aggredisce coppia di fidanzati, la ragazza ricoverata con le ossa rotte

La compagnia si è successivamente scusata per il disagio accorso ai passeggeri: «Ci scusiamo per il disservizio, dovuto a un guasto identificato sulla linea in tarda serata, legato alle temperature estreme che causavano problemi sulla rete, e che erano al di fuori del nostro controllo. Abbiamo fatto tutti gli sforzi per supportare gli ospiti colpiti, inclusa la fornitura di pernottamento a bordo e opzioni per viaggiare su servizi ferroviari alternativi il giorno successivo. Tutti gli ospiti riceveranno un rimborso completo».


Ultimo aggiornamento: Sabato 23 Luglio 2022, 22:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA