Gilet gialli, guerriglia a Parigi, palazzo dato alle fiamme: 92 feriti

Video

Guerriglia a Parigi durante la manifestazione dei gilet gialli nel centro della città. Novantadue persone sono rimaste ferite di cui 14 poliziotti. Secondo la prefettura, le persone fermate sono questa sera 205. In tutta la Francia i manifestanti sono stati 75.000, a Parigi 5.500. Le violenze dei casseur dilagano dall'Arco di Trionfo ad altri quartieri di Parigi. Auto in fiamme sono visibili attorno alla avenue Foch, dove è stata rovesciata e incendiata la vettura di un'ambasciata, nella avenue de Friedland e sulla rue de Rivoli. Le vetrine di molti negozi in zona sono state frantumate.

Gilet Gialli, Macron: «Meno nucleare, entro il 2035 chiuderanno 14 reattori nucleari»
Guerriglia a Parigi, i gilet gialli devastano gli Champ-Elysees Diretta

Dilaga in molti quartieri di Parigi la violenza dei casseur infiltrati nella manifestazione dei gilet gialli. Sempre più auto vengono rovesciate e date alle fiamme nelle strade attorno all'Arco di Trionfo, dove anche un palazzo è stato assaltato da gruppi di teppisti che hanno appiccato le fiamme all'interno. Incendi vengono segnalati anche a rue de Rivoli e sui Grands Boulevards, dove sono state distrutte agenzie bancarie e saccheggiati negozi. Una riunione di crisi è in corso al ministero dell'Interno.


 

 


Già dalle prime ore della mattina fra 500 e 600 persone hanno invaso Place de l'Etoile, l'ultima zona aperta alla circolazione prima dei blocchi, provocando tafferugli, ai quali la polizia ha risposto con un massiccio uso di gas lacrimogeni. Castaner, che si è recato sugli Champs-Elysees per incontrare e ringraziare gli agenti, ha reso noto che circa 200 manifestanti hanno accettato di essere perquisiti e sono stati lasciati entrare sulla grande avenue, dove stanno sfilando in corteo. Sono invece circa 1.500 i dimostranti che rifiutano i controlli e hanno iniziato gli scontri con la poliziaIn mattinata c'è stato un lancio di fumogeni: il responsabile è stato messo a terra dagli agenti e immediatamente fermato. L'episodio ha dato vita ai primi tafferugli, con gruppi di gilet gialli che sono fuggiti nella direzione opposta, verso l'Arco di Trionfo, con il volto coperto per proteggersi dai gas lacrimogeni lanciati dalla polizia.
 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 2 Dicembre 2018, 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA