La deputata trumpiana confonde la Gestapo con il gazpacho: la gaffe fa il giro del mondo

La deputata trumpiana confonde la Gestapo con il gazpacho: la gaffe fa il giro del mondo

La gaffe pronunciata durante un duro attacco a Nancy Pelosi e agli investigatori che indagano sull'assalto al Congresso. La deputata poi sdrammatizza con ironia

Torna a far parlare di sé Marjorie Taylor Greene, la deputata repubblicana nota per le sue posizioni ultraconservatrici, ultracristiane e molto vicine alla teoria del complotto Qanon. Questa volta, l'esponente vicina a Donald Trump è stata protagonista di una clamorosa gaffe durante un feroce attacco a Nancy Pelosi, la speaker della Camera, e alla Commissione che indaga sull'assalto al Congresso del 6 gennaio 2021.

 

Leggi anche > Morto Luc Montaigner, l'ex premio Nobel aveva 89 anni. Era diventato un punto di riferimento dei no-vax

 

Marjorie Taylor Greene, deputata cospirazionista della Georgia, prima ha paragonato la carceri di Washington ai gulag, poi ha provato a paragonare la polizia che indaga sui membri del Congresso alla Gestapo, la forza di polizia segreta della Germania nazista. Qui, però, c'è stata una certa confusione, perché la deputata ha scambiato la Gestapo con il gazpacho, nota zuppa di pomodoro fredda. 

 

 

 

 

«Abbiamo la 'polizia gazpacho' di Nancy Pelosi che spia i membri del Congresso, spia il lavoro che svolgiamo, spia il nostro personale e i cittadini americani che vogliono venire a parlare con i loro rappresentanti», la dichiarazione di Marjorie Taylor Greene durante un'intervista televisiva. La gaffe si è diffusa su Twitter e ha suscitato diversi commenti ironici sui social. Tramite il suo portavoce, la deputata ha replicato così, sdrammatizzando con una certa ironia: «Niente zuppa per coloro che spiano illegalmente i membri del Congresso, ma saranno gettati nel gulasch».

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Febbraio 2022, 17:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA