Trovata a Gerusalemme una rarissima moneta di duemila anni fa: «Scoperta da una bambina»

Trovata a Gerusalemme una rarissima moneta di duemila anni fa: «Scoperta da una bambina»

Una delle ipotesi è che la moneta sia stata coniata nel perimetro del Tempio dove probabilmente c'erano scorte di argento

Un raro reperto archeologico trovato per caso da una bambina. E' successo a Gerusalemme dove la piccola israeliana ha scoperto casualmente una moneta d'argento di 2000 anni fa durante gli scavi archeologici condotti nella cosiddetta 'Città di Davide' situata alle pendici della Città vecchia. Lo ha reso noto la Autorità israeliana per la archeologia. Secondo i ricercatori la moneta è da considerarsi particolarmente rara per due motivi. Il primo riguarda le scritte in ebraico arcaico che vi appaiono. Su un lato è scritto 'Secondo anno' (ossia secondo anno della rivolta contro i romani, degli anni 67-68 d.C), e sull'altro 'Gerusalemme la santà.

 

Leggi anche > Malcolm X, la figlia Malikah Shabazz trovata morta in casa: aveva 56 anni

 

Il secondo motivo riguarda il materiale della moneta, composto da argento puro. «Delle molte migliaia di monete di quell'epoca trovate finora - ha rilevato il dott. Robert Kool, capo del Dipartimento di numismatica dell'Autorità israeliana per la archeologia - solo 30 risalenti agli anni della Grande Rivolta erano di argento». Una delle ipotesi è che la moneta, che pesa 14 grammi, sia stata coniata nel perimetro del Tempio di Gerusalemme dove probabilmente c'erano scorte di argento.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Novembre 2021, 18:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA